La tifoseria juventina è la seconda peggiore d’Italia

0
104

La coppa per il Fair Play, denominata anche trofeo “Gaetano Scirea”,  premia la correttezza delle tifoserie, tenendo esclusivamente conto dei provvedimenti adottati verso queste nel campionato di serie A. In questa competizione vengono quasi sempre disattese le posizioni della graduatoria di fine campionato. Infatti nella pubblicazione di ieri del Giudice sportivo, le due capoliste della stagione si  trovano al fronte opposto dell’elenco: il popolo romano ha stabilito per il secondo anno di seguito – anche se con punteggio ridotto – il primato della scorrettezza fuori e dentro lo stadio, seguito da quello juventino, il quale si è visto declassare rispetto all’annata precedente quando occupava il 17° posto. Le posizioni successive sono occupate dai supporter di altre tre grandi squadre (Inter, Lazio e Napoli). Classificatasi 13°, anziché sesta come la stagione 2013-2014, è invece la tifoseria granata, il cui calore emotivo, sembra non pagare in compostezza; della quale son stati ritenuti più provvisti i cugini viola – decimi. I piazzamenti successivi sono al contrario occupati dai supporter di club che hanno lottato per la salvezza (ad eccezione della sesta classificata, la Sampdoria); a testimonianza di ciò il fatto che tra i primi cinque si possano due retrocessi come il Parma, 5°, e il Cagliari premiato con la medaglia di bronzo. Secondi classificati sono i tifosi del Chievo Verona, che precedono il Sassuolo campione di fair play.

 

Viceversa la coppa Disciplina tiene conto dei provvedimenti disciplinari intrapresi verso giocatori, allenatori, dirigenti e società stessa. Allostesso modo però, anche in questa competizione, la bassa classifica, in particolare fino al 16° posto, presenta un elenco di sole big, che è addirittura speculare a quello del trofeo Scirea: Roma, Juventus, Internazionale, Lazio e Napoli nell’ordine. Ricopre la medesima posizione anche il Toro – tredicesimo-, il cui organico ha pagato con un maggior numero di sanzioni l’agonismo messo in campo per il raggiungimento dell’obiettivo europeo. Mantiene invece la nona posizione la Fiorentina con un netto abbassamento di media dei provvedimenti subiti. Simmetriche, rispetto alla coppa per la correttezza delle tifoserie, rimangono anche le zone nobili della classifica, la cui unica variazione è il Parma che cede in favore della Sampdoria il quinto piazzamento.

 

Classifica coppa Fair Play

Sassuolo00,00Genoa01,35
Chievo Verona00,08Milan01,52
Cagliari00,12Torino02,03
Empoli00,12Hellas Verona02,07
Parma00,50Atalanta02,27
Sampdoria00,63Napoli02,95
Palermo00,72Lazio03,51
Udinese00,80Internazionale04,03
Cesena00,98Juventus07,05
Fiorentina01,29Roma12,10

 

Classifica coppa Disciplina

Sassuolo00,56Genoa01,98
Chievo Verona00,59Milan02,40
Cagliari00,73Torino02,46
Empoli00,88Hellas Verona02,49
Sampdoria01,20Atalanta02,83
Parma01,23Napoli03,84
Udinese01,41Lazio04,13
Palermo01,59Internazionale04,58
Fiorentina01,69Juventus07,39
Cesena01,88Roma12,60
Condividi