Chiosa, arriva la convocazione. Alfred Gomis e Parigini in attesa della cessione

0
57

Mancano pochi giorni al raduno del nuovo Torino, che si appresta a cominciare i lavori in vista della stagione sportiva 2015/2016. Qualche giorno di test atletici in Sisport, prima della partenza alla volta di Bormio, con una squadra che sarà orfana dei giocatori impegnati con la Nazionale e che sarà al completo soltanto a partire dalla seconda metà del ritiro in Valtellina. Così, Ventura ha deciso di chiamare qualche giocatore della Primavera o qualche giovane che già sa di non restare in granata quest’anno. È il caso di Morra, che ha già sostenuto le visite mediche, e di Lys Gomis: l’attacco, in questo momento, consterà soltanto di Quagliarella e Maxi Lopez, mentre per la porta, con Padelli assente, ci sarà soltanto Castellazzi e, appunto, l’ex Trapani, su cui il Torino sta ancora facendo delle valutazioni nell’ottica di farlo restare come secondo portiere. Non di certo l’ipotesi preferita dallo stesso Lys, che al Toro vorrebbe davvero lasciare il segno ma che avrebbe bisogno di giocare con regolarità almeno un’altra stagione, per continuare a crescere.

 

È poi arrivata un’altra telefonata, per un altro giocatore che partirà con il gruppo, come lo scorso anno, in attesa di trovare una sistemazione. Si sta parlando di Marco Chiosa, che sopperirà all’assenza di Gaston Silva ma che ha un futuro nuovamente molto probabile in cadetteria (l’Avellino è in pole). Il difensore è stato infatti convocato, a differenza di Vittorio Parigini che vorrebbe già all’inizio della prossima settimana trovare la sua sistemazione. Per l’attaccante, ci sono il Carpi in A, il Perugia e il Cagliari in B, e la sua partenza in prestito sembra davvero imminente.

 

Così come Alfred Gomis, che Ventura ha deciso, in accordo con il giocatore stesso, di mandare nuovamente in B, a giocare. Il portiere era stato preallertato, ma ancora non è arrivata la convocazione (è altamente probabile che a partire sia Zaccagno), proprio per accelerare la sua cessione in prestito in B: tutto fermo con il Cesena (che valuta anche altri profili), restano vivi gli interessamenti di Pescara e Salernitana. L’unica certezza è che l’estremo difensore classe ’93 non sarà il vice di Padelli per questa stagione, in settimana si proverà ad accelerare per la partenza.

 

Condividi