L’agente Fifa Cicchetti: “Toro, prendi Osvaldo e Zappacosta”

0
44

Il mercato entra sempre più nel vivo e tra acquisti importanti e il rischio di cessioni illustri il Toro sta lavorando in fretta per consegnare a Ventura una rosa il più possibile completa in vista della partenza per Bormio. Da Acquah ad Avelar, da Obi a Bjarnason passando per Diarman e Peres, per fare il punto della situazione sui nuovi arrivi in granata e sul futuro dei più importanti big non resta che affidarsi ad uno che di calciomercato se ne intende: l’agente Gianfranco Cicchetti.

Ha seguito il mercato del Toro in questo primo mese? Cosa ne pensa?

Mi sembra che il Toro abbia fatto molto bene fin qui. Ha messo a segno colpi interessanti e credo sia un ottimo viatico in vista dei prossimi due mesi. Siamo all’inizio ma direi che il bicchiere per ora è mezzo pieno, sono stai fatti degli ottimi innesti e per ora sono stati trattenuti tutti i big. Ora manca ancora qualcosina davanti e magari un vice Bovo e un vice Padelli.

Parlando del mercato in entrata, il Toro ha fatto bene a riscattare Benassi?

Assolutamente sì. Cairo e Petrachi hanno fatto un affare visto che l’hanno preso per soli 3,5 milioni, mentre tra qualche anno secondo me potrà valere decisamente molto di più. È un ragazzo giovane del 94 e agli Europei ha dimostrato tutto il suo valore, non solo nella doppietta contro l’Inghilterra. Abbina bene le due fasi, certo a volte eccede un po’nella foga come nell’occasione dell’espulsione contro lo Zenit ma ha tutto per diventare un giocatore importante. Questo è di certo stato un colpo ottimo. Poi bisogna dire che in un calciomercato dove fin ora le squadre non hanno investito cifre esorbitanti il Toro è uno dei pochi club ad aver tirato fuori qualche soldo in più e credo che Cairo e Petrachi stiano facendo bene.

Tra gli arrivi ci sono anche Acquah, Avelar, Bjarnason e Obi.

Sì, tutti ottimi colpi. Bjarnason è stato devastante con il Pescara in B, è un giocatore completo, un vero Vikingo. Ha grinta e un carattere da Toro. Obi è stato sfortunato e ha patito diversi infortuni ma all’Inter ha fatto bene e in prospettiva potrebbe essere un ottimo giocatore soprattutto se starà bene fisicamente. Avelar è un terzino sinistro molto buono e Acquah è un potenziale campioncino. Con Ventura correggendo i piccoli difetti può migliorare molto.

Il Toro però ha perso una pedina importante come El Kaddouri.

Sì quello è stato un peccato ma Bjarnason credo lo possa sostituire bene. Penso che sia molto difficile rivedere El Kaddouri al Toro, soprattutto perché credo che sia stata una scelta del giocatore quella di andare via, probabilmente aveva bisogno di cambiare aria magari andando all’estero. Se fossi al posto di Petrachi in questo momento andrei a cercare un regista. Sono molti i profili visualizzati da Zavagno in Sudamerica ad esempio uno su tutti Romero sarebbe perfetto. È straniero quindi avrà bisogno di un periodo di adattamento ma è fondamentale non ripetere l’errore fatto lo scorso anno con Mino che non si è mai adattato agli schemi di Ventura. Lui invece è un giocatore tipo Pizarro e sarebbe adatto al gioco di Ventura.

A proposito di addii, come vede la situazione dei big granata?

Per come la vedo io non andranno via tutti. Anzi, secondo me ne partirà solo uno e il più probabile è sicuramente Darmian. Ma d’altronde ha quasi 26 anni, è un giocatore internazionale titolare con la Nazionale azzurra ed è normale che interessi a molti. Ma data la cifra chiesta è più probabile che vada all’estero. Peres credo rimanga ancora un anno per valorizzarsi definitivamente mentre Maksimovicle richieste di 12/13 milioni sono difficili.

Ha fatto bene Cairo a rifiutare le contropartite?

Secondo me sì, il Toro vuole monetizzare non vuole le contropartite. Darmian andrà solo da chi metterà sul piatto i soldi richiesti ed è giusto che Cairo se lo faccia pagare. Darmian ha fatto una stagione stratosferica iniziata dai Mondiali e se chiedono cifre simili per giocatori come Saponara non vedo lo scandalo di chiederle per Darmian. Certo sarebbe una perdita importante ma se prendessero un giocatore come Zappacosta sarebbe buono. Non impoverirebbe la rosa e ci sarebbero i soldi anche per andare a prendere qualcun altro per completarla ulteriormente.

Nell’ambiente granata circola il nome di Belotti. Potrebbe essere un buon acquisto?

Belotti è un buonissimo giocatore, un ottimo attaccante soprattutto per il futuro ma difficilmente il Palermo lo lascerà andare. Sarebbe più semplice arrivare a Defrel. Adesso è un giocatore tutto del Cesena dopo il fallimento del Parma con cui era in comproprietà e se il Toro riuscisse a prenderlo farebbe un gran gol. Un altro nome è quello di Guidetti ma la concorrenza è altissima. Posso dare un consiglio?

Se fossi nel Toro ci sarebbero due giocatori che prenderei di corsa. Uno è Osvaldo, è un usato sicuro e con Ventura potrebbe fare bene. L’altro è Lucas Albertengo che Zavagno sicuramente conoscerà bene. È un giocatore simile a Milito e sarebbe un ottimo acquisto. Un altro giocatore molto interessante è l’argentino Vangioni. È un esterno sinistro del River Plate, sa attaccare e difendere molto bene e non ha una valutazione molto alta. Sarebbe un altro profilo adatto per il Toro.

Parlando del settore giovanile lei conosce bene De Luca.

Sì lo conosco molto bene e credo che sia uno dei migliori 98 che ci siano in Italia. Il Toro ha fatto benissimo a prenderlo dal Sudtirol. È un giocatore di ottime prospettive e può essere importante per il Toro del futuro. Poi con i giovani la società grazie anche al lavoro di Bava che è una vecchia volpe e conosce molto bene i giovani sta facendo davvero un buon lavoro e i risultati sono sotto gli occhi di tutti.

 

(foto Getty images)

Condividi