Toro, allenamento mattutino terminato

0
76

nostri inviati a Bormio

Ivana Crocifisso / Valentino Della Casa

 

Sono entrati in campo da pochissimi minuti i giocatori di Giampiero Ventura, per sostenere la seduta mattutina di questa terza giornata di ritiro, in quel di Bormio. Nel gruppo, c’è anche Acquah, arrivato ieri sera e subito a disposizione del tecnico granata. In questo momento, la squadra sta svolgendo esercizi di riscaldamento, prima di cominciare il lavoro che sarà principalmente atletico. La mattinata è fresca, il cielo è limpido.

 

I giocatori sono subito andati in palestra, nella parte retrostante il campo, per il riscaldamento. Poi torneranno sul rettangolo di gioco per la corsa: prevista una fase molto intensa di lavoro questa mattina.

 

I giocatori sono tornati in campo: corsa blanda di riscaldamento, prima di lavorare anche con il pallone. Ventura dialoga intanto con Sullo.

 

Corsa a ostacoli per il gruppo, si lavora anche sugli scatti.

 

Si cambia esercizio: ora si lavora con il pallone. Come i giorni scorsi, nel campo ristretto, i giocatori devono passarsi il pallone, giocando in due squadre (senza i portieri, che si allenano con il preparatore). L’esercizio, però, ha una difficoltà in più: il pallone deve essere il più alto possibile, pochi passaggi rasoterra.

 

Sempre nel campo ristretto, ora l’obiettivo non è solo passarsi la palla e tenere i ritmi alti, ma non far cadere dei conetti che sono in mezzo al terreno. I giocatori si stanno molto divertendo: concetrazione, ma anche risate per l’esercizio. Acquah si è notato per qualche grintoso contrasto.

 

Terminato il lavoro con il pallone, si passa alla corsa: dieci giri da mille metri. Si alternano fase di allunghi a corsa lenta.

 

Continua il lavoro atletico dei giocatori, mentre i portieri si allenano a parte, dopo aver per un certo periodo corso con i compagni.

 

Essendo arrivato soltanto ieri, Acquah non sta correndo con i compagni, ma sta facendo un esercizio a parte (corsa con il pallone) insieme ai Primavera Graziano e Mantovani.

 

Si sono uniti anche i portieri al gruppo, per la corsa. Acquah continua il lavoro a parte con i due primavera.

 

Rapida pausa per i giocatori, che subito riprendono a correre. Lavoro molto intenso per la squadra: Ventura sta mettendo benzina nelle gambe del gruppo.
Alcuni giocatori hanno già terminato di correre, e sono già nella piscina di acqua gelata (Maksimovic e Jansson), intanto Ventura parla a lungo con Acquah, per spiegargli dei movimenti.

 

Stretching per i giocatori, alcuni sono già sotto la doccia. L’allenamento può considerarsi concluso.

 

Piccola deviazione di percorso per Acquah e Obi: i due giocatori, anziché andare nella piscina a bordo campo, sono andati direttamente al fiume. Seguiti dai tifosi, i due centrocampisti sono stati poi fermati per foto e autografi.

 

 

Condividi