Belotti-Toro, intesa di massima con il giocatore

0
94

Che l’obiettivo numero uno per l’attacco del Toro sia Andrea Belotti, non è più cosa misteriosa. I granata sono infatti alla ricerca di una punta di peso, che possa alternarsi a Maxi Lopez, e su tutti, il giocatore che più intriga è il rosanero, tutt’altro che sicuro di restare a Palermo. Ma come si raccontava nei giorni scorsi, quella per Belotti non sarà una trattativa da fumata bianca in tempi rapidi. Ci vorrà tempo, pazienza. E ci vorranno i soldi.

 

Le parole di Zamparini di questo pomeriggio, altro non fanno se non confermare che il giocatore sia marcato a vista dal Toro, non sia incedibile (il Palermo ha bisogno di monetizzare il più possibile per mettere a segno dei colpi dal sudamerica, ritenuti perfetti per giocare in tandem con Vazquez), ma che sia un gioiello tutt’altro che in svendita. Ma il Toro, con pazienza, continua a lavorare in questa direzione, sperando di riuscire, entro la fine di luglio, ad arrivare a una soluzione. Due settimane di lavoro, di fatto, per capire se veramente le resistenze del Palermo saranno ancora troppo forti, e manterranno troppo lontane le parti.

 

E intanto, mentre si parla con il Palermo, si cerca di trovare l’intesa anche con il giocatore. E come accaduto per Baselli, qualche settimana fa (ben prima, cioè, dell’accordo con l’Atalanta), il Toro non solo ha raccolto il gradimento del giocatore, ma sta, a poco a poco, trovando un’intesa di massima con l’attaccante, per un accordo su base quadriennale. Ancora in discussione sono le cifre, ma la strada per ottenere il “sì” del giocatore appare, ad oggi, più in discesa. Avvicinamento? In parte, perché la sensazione è che serviranno più di sette milioni per convincere Zamparini a lasciar partire via l’attaccante. Un investimento davvero tanto pesante che, però, con la cessione di Darmian è diventato sicuramente più sostenibile. In caldo, poi, tiene il Toro le alternative, senza però voler accelerare. Così, per esempio, si è parlato ieri, in maniera perlustrativa, per Defrel, e così, per esempio, si continua a monitorare la situazione di Okaka alla Sampdoria. Ma per ora, la testa è a Belotti. Il Toro vuole piazzare il colpo in attacco.

 

 

Condividi