Ventura: “Programmazione perfetta”

0
62

Prime parole per Giampiero Ventura dopo una settimana di lavoro in quel di Bormio. Una settimana intensa, in cui l’allenatore ha potuto lavorare con praticamente tutto il gruppo, in attesa dei rientri dalle vacanze. “Sono soddisfatto” ha dichiarato l’allenatore ai microfoni di Sky dopo l’amichevole contro il Sondrio, “la programmazione della società è stata perfetta. Questo è un gruppo rinnovato sotto molti aspetti, e non siamo ancora al completo. Ma c’è tanta voglia di mettere in pratica cosa abbiamo provato“.

 

Gruppo rinnovato, tanti insegnamenti da dare: “Sì, ai nuovi dobbiamo far capire cosa facciamo. Ho trovato tanta disponibilità: è un piacere allenare giovani di 22 anni, se loro raggiungono gli obiettivi personali, anche noi li raggiungiamo. E poi allenare giovani mi dà gioia“.

 

E a proposito di obiettivi, viene chiesto cosa pensi il mister di Darmian: “Se ha raggiunto il suo obiettivo? È lo stesso con Immobile e Cerci, lo stesso per i big di oggi e ora dei tanti giovani. Il Toro in questi anni ha fatto tantissimo sul piano dell’immagine e noi laviriamo per far tornare il Toro una grande squadra. Così poi i grandi giocatori, già formati, decideranno di venire al Toro. Serve una programmazione, quest’anno manca ancora qualcosa per avere la rosa completa ma è stata assolutamente perfetta“.

 

Alludendo a Belotti? “Non posso parlarne, non è un nome mio. Ma gli Under 21 in rosa sono un’ottima base, vuol dire che hanno ottenuto il raggiungimento dei loro obiettivi, e anche il Toro ne può trarre benefici“.

 

E a proposito di nazionali, il Toro in difesa ne ha parecchi: “Fra Maksimovic, Glik e Moretti ne contiamo già tre. Maksimovic e Glik sono giocatori che meriterebbero la Champions, credo che sia giusto che i giocatori abbiano le loro ambizioni, ma anche la società le ha, il Toro è ambizioso. Non dico che siamo già un esempio, ma stiamo lavorando per diventarlo. Vogliamo esportare l’immagine di una società che sappia fare strategia“.

 

Condividi