Toro, l’allenamento mattutino a Bormio

0
46

nostri inviati a Bormio

Valentino Della Casa / Ivana Crocifisso

 

Giorno otto per il Torino di Giampiero Ventura, che sta parlando con i giocatori prima dell’inizio della seduta mattutina di allenamenti. Glik e compagni continuano le fatiche qui a Bormio e oggi l’intero gruppo (non si aspetta più nessuno) svolgerà una seduta prettamente atletica e di natura tecnica, con esercizi con il pallone. Poche decine di tifosi sugli spalti per l’inizio dei lavori, la giornata è fresca e il cielo è sereno.

 

Intanto arriva una comunicazione: la seduta pomeridiana sarà a porte chiuse.

 

I giocatori sono in campo e stanno svolgendo un lavoro di corsa blanda e esercizi per la coordinazione. Già a parte i quattro portieri. Ventura  parla con lo staff e guarda il lavoro della squadra.

 

Fase atletica per la squadra, con salto degli. Silva, Benassi, Martinez e Zappacosta lavorano invece a parte.

 

Ora i giocatori sono in campo ridotto, divisi in due gruppi e con Padelli e Gomis come portieri. Ventura spiega il lavoro da eseguire, i movimenti e il ritmo da tenere nell’esercitarsi in questa mini partitella. Le consegne sono due: a volte bisogna tenere il pallone in area e passarlo solo di testa, altre volte invece sempre palla rasoterra.

 

Applausi dei giocatori in campo epr Baselli, che sta eseguendo ottime giocate. Amauri tenta anche delle rovesciate, non sempre con esito fortunato. Tutti i giocatori sono a disposziioen di Ventura, esclusi i quattro arrivati più tardi e l’acciaccato Bovo. Ventura sta dando tante indicazioni al gruppo.

 

La partitella continua con molta concentrazione da parte del gruppo. Bel gol di Gazzi, che salta due uomini e segna di destro.

 

Esce dolorante dal campo Maksimovic per un pestone al collo del piede sinistro. Il giocatore difficilmente riprenderà l’allenamento, lo staff medico sta cercando di fargli passare il forte dolore.

 

Prova a rimettersi la scarpa Maksimovic, che zoppica abbastanza vistosamente.

 

Fortunatamente il difensore si riprende, e anzi sta sostenendo l’allenamento atletico. Ora i giocatori devono effettuare dei giri di corsa a rimto alto intorno al campo.

 

Ventura parla a lungo con Benassi e Zappacosta per i movimenti da eseguire. L’allenatore inizia a conoscere il terzino appena arrivato.

 

Sono pochi i giocatori che restano in campo. Solo i portieri, per l’esattezza. Il resto del gruppo si divide tra piscina per la crioterapia e spogliatoio. L’allenamento è praticamente concluso.

 

 

Condividi