Defrel non trova l’accordo con il Palermo. Le parti si riaggiorneranno

0
42

Ha raggiunto l’accordo con il Cesena, ma non con il giocatore. Assume sempre più i contorni della trattativa che ha visto protagonista il Toro e Bjarnason, la vicenda Defrel-Palermo, con Zamparini intenzionato a chiudere il prima possibile per l’attaccante francese che ha tanti estimatori, per poi buttarsi a capofitto e arrivare alle firme ancher per Araujo del Las Palmas. Movimenti in attacco per i rosanero che interessano davvero molto da vicino la società granata, alla quale Defrel piace da tempo, ma che soprattutto è intenzionata ad acquistare Belotti proprio dal Palermo, che lo libererà una volta definite le due operazioni in entrata.

 

Ecco perché gli occhi erano tutti puntati verso la Sicilia, segnatamente per ciò che riguardava l’incontro odierno tra Giampiero Pocetta, agente di Defrel (e anche di Viviani, che cambiò idea all’ultimo dicendo no ai rosanero per passare al Verona), e Gerolin, direttore sportivo del Palermo. L’accordo non è appunto stato trovato, a differenza di quello con il Cesena, già definito da diversi giorni. Il problema non sembra legato all’ingaggio base per il giocatore (che andrebbe a percepire circa 500mila euro) quando per i bonus e la durata del contratto. Un segnale, questo, eventualmente anche per Petrachi, qualora dovesse nuovamente allacciare i rapporti con l’entourage dell’attaccante, nel caso in cui per Belotti i margini di manovra diventassero particolarmente ristretti.

 

Un nuovo incontro con la dirigenza rosanero è previsto nei prossimi giorni (salva la volontà di anticipare i tempi da parte di Zamparini stesso) per trovare la quadra e arrivare alle firme. Per ora, la situazione non è stata sbloccata. Il Palermo resta in netta pole. Il Toro, interessato, alla finestra.

 

 

Condividi