Toro, per Lescano è testa a testa Vigor Lamezia-Juve Stabia

0
53

Esattamente come il ds Gianluca Petrachi per la Prima Squadra, anche Massimo Bava, in questo periodo di calciomercato, è particolarmente. Non solo deve trovare i giusti rinforzi per la Primavera di Moreno Longo, ma ha anche l’obiettivo e il compito di sistemare i giocatori in esubero affinchè possano disputare una stagione da protagonisti e poi, eventualmente, tornare in granata l’anno prossimo. In questa lista, ci sono sia giocatori sotto contratto, quindi che hanno già firmato con la società di via Arcivescovado, sia quelli con cui esiste il vincolo del cosiddetto “addestramento tecnico”: il Toro può valutare i propri giovani ancora per una stagione, prima eventualmente di contrattuazzarli.

 

Tra questi giocatori rientra l’attaccante Facundo Lescano, pedina fondamentale nello scacchiere di Moreno Longo che ha trionfato contro la Lazio in finale a Chiavari e ha riportato in granata lo scudetto. Per l’argentino, pressano molto sia la Juve Stabia sia il Vigor Lamezia, ma ci sono state anche sirene estere per lui. Nella notte, il Cittadella ha avuto contatti con il Toro: l’obiettivo è quello di portare in Veneto Rosso e Graziano, per loro sarebbe una destinazione gradita vista la tradizione di giovani lanciati dalla squadra granata. Il terzino Rizzo, invece, è molto vicino al Padova, mentre per i centrocampisti Thiao e Lenoci non sono ancora pervenute offerte ufficiali, e l’ipotesi Cuneo non è da escludere. Il trascinatore della Primavera, Claudio Morra, invece, è conteso dalla Lucchese e dal Savona. Durante l’amichevole di ieri, l’attaccante ha avuto fitti contatti con la dirigenza ligure, e a breve l’operazione potrebbe concludersi.

 

Tenteranno un’altra avventura in prestito lontano dalla Mole Nicholas Lentini e Mattia Aramu. Il portiere figlio d’arte, eroe dello scudetto Berretti due stagioni fa, dopo i sei mesi a Bari, potrebbe finire al Bellinzago, mentre l’attaccante è seguito da molto vicino dal Livorno. L’anno scorso, a Trapani, ha tentato la prima esperienza tra i grandi, ora potrebbe avere la chance di disputare una stagione da protagonista in una piazza calda che attende tra troppo tempo di tornare in serie A. 

Condividi