Baselli: “A Bormio in anticipo perché da Ventura ho tanto da imparare&quot

0
199

nostri inviati a Bormio

Ivana Crocifisso / Valentino Della Casa

 

È uno degli acquisti che ha generato maggiore gioia da parte dei tifosi del Toro. Daniele Baselli, dopo un lungo corteggiamento, è arrivato al Toro e in questi primi giorni di ritiro ha già saputo incantare la piazza granata. Il centrocampista, acquistato a titolo definitivo dall’Atalanta, si presenta ai giornalisti nel ritiro di Bormio. Ecco le sue prime parole.

 

Regista o mezzala? Questo è stato sin da subito il dubbio dopo l’acquisto del giocatore dall’Atalanta:”Ho fatto tanto il regista, sia in Primavera, sia in B. Con Colantuono giocavamo in un 4-4-2, quindi ero un centrale. Negli altri sistemi di gioco raramente ho giocato davanti alla difesa, ma spesso da interno di centrocampo. E mi trovo meglio lì, è un compito che mi facilita perché sono anche più vicino alla porta e riesco a tirare, e mandare in gol i compagni, ed è quello che sto provando al Toro in questi giorni di ritiro“.

E a proposito del suo ruolo nella squadra granata e alla possibilità, eventualmente, di giocare nella posizione attualmente di Gazzi e Vives: “Da quando sono arrivato, Ventura mi ha subito posizionato da mezzala, senza nemmeno chiedermi. Ma se serve da mediano, io sono a disposizione. Non c’è problema, massima disponibilità da parte mia“.

 

 

Nonostante la giovane età, Baselli è già padre: “Mi ha responsabilizzato molto, non sono più un ragazzo, ma padre di una figlia”. Responsabilità che si è vista che dal momento in cui il giocatore ha scelto di interrompere le vacanze. ” Sono arrivato prima ed è stata una mia scelta, in modo da avere più tempo per assimilare le tattiche e gli schemi dell’allenatore. Ho pensato che mi avrebbe fatto bene arrivare prima, per questo ho scelto di anticipare il rientro dalle vacanze“.

 

Un pilastro dell’Under 21 con il sogno della Nazionale maggiore: “Sono un ragazzo ambizioso, chiaramente mi piacerebbe andare in Nazionale maggiore. Ma adesso conta solo fare bene al Toro, e con questa maglia. Io come Pirlo? Quello che ha fatto lui, il suo percorso, penso che sia perfetto. Ma molti altri giocatori hanno fatto la sua stessa trafila“.

 

Sugli hobby e sul Baselli lontano dal rettangolo verde: “Mi piace molto la pesca, ora con la bimba ho meno tempo. Mi piacerebbe il tennis, ma non l’ho mai praticato. Diciamo che mi limito a seguire le gare più importanti in televisione Qualche volta gioco alla PlayStation, ma il mio vero impegno è mia figlia, non pratico altri sport al di là del calcio“.

Condividi