Il Carpi sogna Gilardino, pressing del Bologna su Destro

0
62

Manca circa un mese alla fine della sessione estiva di mercato e le voci continuano a rincorrersi sempre più freneticamente, così come le trattative. Protagoniste assolute delle ultime voci le big del calcio italiano, dalle milanesi alla Juventus passando per Roma e Fiorentina. Vediamo allora quali sono le ultime notizie.

 

Due sono i nomi che stanno circolando, uno in entrata e uno in uscita, nell’ambiente rossonero: Romagnoli e Paletta. L’asse della trattativa, in casa Milan, non può non passare da Roma: il Milan offre 25 milioni, i giallorossi ne chiedono circa 30. Una differenza di 5 milioni che sembrerebbe bloccare del tutto la trattativa per portare in rossonero Romagnoli ma che, in realtà, potrebbe sbloccarsi visto l’imminente arrivo nella Capitale di Dzeko. E se la fumata per Romagnoli dovesse essere bianca, a farne le spese potrebbe essere l’Italo-argentino Paletta che potrebbe cambiare casacca.  Destino dei rossoneri legato, quindi, a quello della Roma che si sta preparando ad ufficializzare proprio l’arrivo di Dzeko previsto per questa sera.  Una Roma che ieri aveva piazzato il colpo Gerson, giovane trequartista del Fluminense. Un’offerta, quella dei giallorossi, da circa 17 milioni di euro che ha battuto la concorrenza anche del Barcellona. Il trequartista dovrebbe comunque rimanere al Fluminense fino a dicembre per approdare a Roma solo da gennaio 2016. Ma per la Lupa le belle notizie non sono finite qui. Finalmente sembra essere giunta alla fine, questa volta definitivamente, la soap opera Salah: nella giornata di ieri è infatti arrivato il transfer provvisorio dalla Fifa, grazie al quale il giocatore potrà finalmente allenarsi e giocare ufficialmente. Intanto si attende il transfer definitivo che dovrebbe arrivare, al netto di nuovi colpi di scena ormai poco probabili, entro due settimane.

 

Ma trasferiamoci di nuovo a Milano, questa volta ponda Inter. Nonostante il buon esordio stagionale nella partita contro l’Al-Ahli, Shaquiri non rientra più nei piani della squadra neroazzurra anche se il suo futuro rimane ancora molto incerto. I dubbi, per la precisione, riguardano la situazione di salute di Perisic, il giocatore del Wolfsburg tanto desiderato dal club di Thohir. L’accordo con i tedeschi è stato trovato ad una cifra che si aggirerebbe intorno ai 18 milioni ma i problemi fisici del giocatore non rendono semplice la trattativa. Nonostante questo, comunque, non sembrano esserci molte possibilità circa la permanenza di Shaquiri. E le pretendenti non mancano: Borussia Dortmund, Schalke ed Everton. Il problema resta riuscire a farne accettare una al giocatore, non entusiasta delle possibili destinazioni.  Tornando ai problemi fisici di Perisic, invece, l’Inter continua a tenersi aperte delle uscite di sicurezza che portano i nomi di Perotti e Gabbiadini. Il prezzo di Gabbiadini è valutato troppo elevato e per questo è più probabile che si viri su Perotti, fermo restando che il promo obiettivo rimane Perisic per il quale i neroazzurri sono disposti ad aspettare.

 

C’è molto fermento anche in casa Juve. Partiamo dal mercato in entrata. L’obiettivo bianconero sembra essere Götze per il quale, però, il Bayern Monaco smentisce di aver ricevuto offerte ufficiali dalla società bianconera e conferma, invece, che sarà il giocatore a decidere. Monaco che, dopo l’arrivo di Vidal, ha messo gli occhi anche su  un altro juventino: Coman. Lo stesso ad del Bayern conferma l’interessamento della società nei confronti del giocatore ma precisa come, in realtà, il Bayern stia bene in tutti i reparti.

 

Gli occhi della Fiorentina, invece, sono tutti puntati sul calcio inglese. La società toscana, infatti, per l’attacco sembra avere un unico obiettivo: l’attaccante del Liverpool Borini, per il quale c’è l’interessamento anche della Lazio. Concorrenza che sembra possibile battere visto il contatto tra la società inglese e il club fiorentino avvenuto nella giornata di ieri dal quale è emerso che il ritorno in Italia di Borini potrebbe essere molto vicino.

 

In terra ligure, invece, il Genoa ha dato un ultimatum a Perotti. Il giocatore aspetta l’Inter che, come si diceva lo sta seguendo molto da vicino, ma il club rossoblu non ha ricevuto ancora nessuna offerta e aspetterà solo fino a domenica.  Se non troverà una squadra, è pronto per lui un rinnovo di contratto fino al 2019. Sulla sponda Sampdoria, invece, fumata nera per Samaras che non supera i test medici.

Chi invece sta per coronare un obiettivo non da poco è il Bologna. Il club di Corvino, infatti, è vicinissimo a piazzare il colpo Destro. Dalla Roma è arrivato l’ok al trasferimento con la formula del prestito oneroso con obbligo di riscatto. Se la trattativa andasse in porto, i felsinei abbandonerebbero la corsa su Hernandez. Ora manca solo più l’ok dal giocatore. A rifiutare la proposta del Bologna, invece, è stato l’interista Andreolli che vuole rimanere in neroazzurro.

Per quanto riguarda l’Empoli, dopo la cessione al Napoli del difensore Hysaj, i toscani sembrano pronti per portare a casa Ledian Memushaj, centrocampista del Pescara e della Nazionale U21. Intanto il Sassuolo ufficializza l’arrivo di Defrel, ma la vera sorpresa potrebbe essere un’altra: il ritorno in Italia di Fabio Gilardino. A volerlo la neopromossa Carpi che vorrebbe provare a piazzare un colpo importantissimo per poter affrontare la prossima Serie A.

Condividi