Hernandez aspetta il Toro: ma i granata seguono anche altre piste

0
25

Hernandez in attesa, Belotti alla finestra e una serie di alternative pronte all’occorrenza. Il mercato granata, decollato e sviluppatosi molto presto, si ritrova in attesa dell’ultimo colpo – salvo partenze alle quali seguirebbero necessariamente altri arrivi – annunciato ormai da tempo dal presidente Cairo. Quel tassello da regalare a Giampiero Ventura, un attaccante in grado di migliorare qualitativamente la rosa granata.

 

Ad una settimana dall’esordio in Coppa Italia e a poco più di venti giorni dalla chiusura delle trattative, la situazione vede il Torino ancora impegnato su più fronti. Da una parte Abel Hernandez, per il quale i granata sono chiamati – se intenzionati ad arrivare al giocatore – a presentare una nuova e più convincente offerta all’Hull City, dopo che la proposta di prestito oneroso con obbligo di riscatto è stata rispedita al mittente. Si attendono novità a partire dalla prossima settimana, quando l’agente dell’attaccante uruguaiano potrebbe nuovamente volare in Inghilterra con la nuova proposta dei granata. La punta uruguaiana vuole l’Italia ma gli inglesi sono disposti a trattare solo una cessione a titolo definitivo.
Nel frattempo, però, il Toro rimane vigile consapevole di non poter abbandonare del tutto le altre strade. Come quella che porta ad Andrea Belotti, indicato nelle scorse settimane come primo della lista, ma rimasto di fatto “bloccato” a Palermo a causa di un mercato, quello dei rosanero, che vede i siciliani arrancare, almeno sul fronte attaccanti in entrata. Sullo sfondo resta sempre Haris Seferovic: l’ex Novara non è sulla lista dei partenti dell’Eintracht di Francoforte, al contrario, dato che i tedeschi non sembrano avere l’intenzione di privarsi dell’attaccante.

 

La sensazione è che ci vorranno ancora parecchi giorni prima che la situazione per il Toro possa sbloccarsi: i granata cominceranno la stagione con i quattro attaccanti che da gennaio a giugno sono stati protagonisti tra campionato ed Europa League.

Condividi