Serie A, Shaqiri vicino allo Stoke City, Keita chiede la cessione

0
55

Si è ufficialmente chiusa la trattativa che ha portato al Milan Romagnoli. Il giocatore, atterrato poche ore fa a Milano, sosterrà subito le visite mediche per mettersi il più in fretta possibile a disposizione del tecnico rossonero che lo ha fortemente voluto. Mancano quindi solo più le firme che di certo non  tarderanno ad arrivare. Alla Roma andranno 25 milioni, rateizzati in 5 anni e, nel caso il Milan dovesse vendere il giocatore ad una cifra superiore ai 25 milioni di euro, il club rossonero verserà nelle casse dei giallorossi il 30% dell’eventuale plusvalenza. Tutto pronto, dunque, per l’esordio con la maglia del Milan di Romagnoli che, probabilmente, potrebbe già avvenire mercoledì sera in occasione del Trofeo Tim.

 

E mentre il Milan lavora sul mercato in entrata, l’altra milanese, invece, opera in uscita: l’Inter, infatti, ha quasi concluso l’affare Shaqiri. Il giocatore sembrerebbe sempre più vicino allo Stoke City che avrebbe l’accordo con il club per 17 milioni di euro. Il condizionale resta però d’obbligo visto che il Bayern, dopo averlo ceduto proprio alla società neroazzurra in prestito con obbligo di riscatto durante il mercato invernale, vuole avere l’ultima parola sulla trattativa. Trattativa che comunque resta molto vicina alla chiusura.

 

Chi sta definendo gli ultimi dettagli è anche il Bologna che sembra sempre più vicino all’acquisto di Destro. Nella giornata di ieri, infatti, Pantaleo Corvino, ds del Bologna, ha incontrato a Milano proprio l’agente del giocatore Vigorelli. I due starebbero quindi definendo gli ultimi dettagli che porterebbero il giallorosso nella società bolognese. In casa giallorossa, invece,  ci si prepara ad accogliere Digne e Gerson. Se il primo sarà subito a disposizione del tecnico, il secondo, invece, tornerà in Brasile fino a gennaio quando sarà poi tesserato da un altro club italiano.

 

Ma se in casa Roma sembra andare tutto per il meglio, sull’altra sponda del Tevere, invece, c’è aria di separazione. Protagonista, il promettente attaccante della Lazio Keita che ha espressamente chiesto alla società di essere ceduto. La richiesta è arrivata immediatamente dopo la partita persa contro la Juventus a Shanghai. Keita non ha digerito l’ennesima panchina e a poco sono serviti i tentativi di convinerlo a rimanere del patron Lotito. La società vorrebbe tenerlo ma se arrivassero offerte interessanti lo lascerebbe partire per una cifra che dovrebbe comunque aggirarsi intorno ai 15/18 milioni. Numerosi i club interessati al giovane attaccante tra cui, soprattutto, l’Inter di Mancini. 

 

Ore calde anche per il futuro di Rolando Bianchi dopo la rescissione consensuale del contratto che lo legava al Bologna. Il Chievo, infatti, ha chiesto informazioni dopo che il giocatore era stato accostato anche alla Sampdoria. 

Condividi