Toro-Belotti, avanti a piccoli passi. È il Palermo a frenare

0
31

Avanti a piccoli passi, per arrivare all’obiettivo numero 1, che adesso è più vicino a vestire la maglia granata. Non è fatta, non si farà, probabilmente, nemmeno questa settimana. Questo perché è il Palermo a tenere bloccata la possibile uscita: come sta cercando di fare da oltre un mese, Zamparini vuole riuscire a portare alla corte di Iachini un altro giocatore per il reparto offensivo. Un giocatore che, secondo la dirigenza e lo staff tecnico, possa combinarsi meglio con Vazquez (punta di diamante della squadra); un giocatore che, chiaramente, toglierebbe spazio all’ex Under 21, il quale ha fatto capire a più riprese di voler giocare tanto questa stagione.

 

E al Toro, Belotti avrebbe più possibilità di mettersi in mostra. Ventura vuole un giocatore dalle sue caratteristiche (per non dire che punti proprio sull’attaccante rosanero) che possa insidiare Quagliarella e Maxi Lopez nelle gerarchie, e che abbia una media realizzativa superiore a Martinez. Per questo i contatti di Petrachi con il Palermo sono costanti – con il giocatore si è avanti da almeno un mese – ma non sono ancora stati risolutivi.

 

Il Toro, adesso, non vuole forzare i tempi. Preferisce aspettare che il Palermo chiuda finalmente per la punta, per poi andare a trovare l’accordo per una delle operazioni maggiormente onerose per un solo giocatore dell’era Cairo (la cifra dovrà essere superiore a 7,5 milioni di euro, per poter arrivare alla fumata bianca). Per questo, per l’ultimo nome di rilievo del mercato in entrata dei granata, ci vorrà ancora pazienza.

 

È tutto bloccato, oggi, così come tutto è bloccato anche per Hernandez. Per l’uruguaiano, alternativo (di poco) a Belotti, l’Hull City non ha ancora dato una risposta definitiva, allungando ulteriormente i tempi. Toro tra Belotti e Hernandez, aspettando soprattutto il primo. Ci vorrà tempo, con la speranza che, anche senza forzare i tempi, l’operazione possa sbloccarsi entro l’inizio del campionato.

 

Condividi