Serie A: ecco i volti nuovi del campionato

0
52

Questa nuova stagione 2015/2016 sta per cominciare, e tra poche ore ci sarà il calcio di inizio tra Verona e Roma. La Serie A quest’anno si è rivoluzionata molto, sia dal punto di vista dei calciatori che degli allenatori.

Tra questi ultimi ci sono dei nomi che non hanno mai preso posto in panchina nel massimo campionato italiano, oppure ce ne sono alcuni che non ci sono stati per molto tempo. In primis fra tutti troviamo l’allenatore del Frosinone Roberto Stellone, che sarà avversario proprio del Torino nella prima giornata. L’ex calciatore granata è già pronto a combattere, affermando anche che con il Toro non è il pareggio l’obiettivo principale.

Un altro nome importante tra i “debuttanti” è quello di Paulo Sousa; le virgolette sono doverose, perché lui ha allenato molte squadre, dallo Swansea City al Basilea. Anche l’attuale allenatore della Fiorentina ha dei trascorsi in Serie A, ma da calciatore, con le maglie di Juventus, Parma e Inter.

Tra i reali debuttanti troviamo ancora Fabrizio Castori, allenatore del Carpi alla sua prima nella massima serie italiana, confermato dalla società, che crede nel suo progetto dall’anno scorso, in Serie B.

Non è un debutto ma un ritorno dopo tanti anni di assenza dall’Italia: è quello di Walter Zenga. L’ex portiere che quest’anno è stato scelto da Ferrero per guidare la sua Sampdoria, torna in Serie A dopo le esperienze in Arabia Saudita ed Emirati Arabi.

 

Tra i calciatori debuttanti ci sono dei nomi altisonanti che quest’anno sentiremo spesso: è il caso di Edin Dzeko o di Geoffrey Kondogbia, arrivati rispettivamente alla Roma e all’Inter con moltissime aspettative, e considerati già dei beniamini dei tifosi. Sicuramente non si può dimenticare il nome di Mario Mandzukic, che in questa stagione dovrà reggere la pesante eredità di Carlos Tevez con la maglia della Juventus.

Però tra i debuttanti ci sono dei nomi di calciatori che sono importanti per le rispettive squadre, ma che non sono stati pagati a cifre esorbitanti, e sono quasi delle bandiere per i tifosi: tra molti nomi c’è quello di Daniel Ciofani, attaccante del Frosinone che sta vestendo la stessa maglia dal 2013 e con la quale ha segnato ben 29 gol, e quest’anno proverà a conquistarsi la Serie A a suon di gol.

Ci sarà anche il fratello minore di Daniel, Matteo Ciofani che farà il suo esordio in Serie A proprio con la maglia del Frosinone, acquistato anch’egli nel 2013.

Condividi