Lescano: il Reading è vicino. Il Toro conferma Friedenlieb

0
87

È quasi concluso anche il mercato della Primavera, che Massimo Bava ha diretto, un po’ come Petrachi per la prima squadra, con una tempestività tale da garantire a Moreno Longo di poter partire sin dai primissimi giorni di Cantalupa con il collettivo praticamente formato, alla luce dei numerosi impegni in vista: dall’avvio del campionato de 12 settembre, alla Youth League (sorteggio il 1 settembre) alla Supercoppa.

 

Quasi concluso, si diceva, perché l’intenzione dei granata è quella di restare vigili fino all’ultimo giorno utile, per cogliere qualche eventuale occasione e per definire il mercato in uscita. Proprio per quanto riguarda questo secondo aspetto, entro la fine della settimana il Toro riuscirà a concludere la questione legata alla partenza di Facundo Lescano. L’attaccante è di fronte a un bivio: Inghilterra o Italia. E le operazioni sono diverse. Sì, perché se dovesse materializzarsi la cessione al Reading (la squadra più in vantaggio di tutte) sarebbe per un titolo definitivo, con l’argentino che saluterebbe da campione il Torino e l’Italia. In caso di fallimento della trattativa, il club granata ha già pronto il piano “B”: un prestito in Lega Pro (non mancano le interessate) e un ritorno alla base il prossimo anno, per valutare il da farsi.

 

E per quanto riguarda il mercato in entrata, si registra una conferma per un giocatore che ha convinto durante il ritiro estivo. Trattasi di Richard Friedenlieb, difensore classe ’97 paraguaiano, in prova dall’Atlantida Sport Club. Arrivato a inizio luglio, il Torino ha deciso di tesserarlo, e si aspettano solo gli ultimi documenti per poter ufficializzare l’operazione. In particolare, si attendono le conferme legate al passaporto del giocatore, che dovrebbe avere anche quello comunitario (come si intuisce dal cognome tedesco) e che quindi non andrebbe a porre particolari vincoli intorno al suo acquisto. Anche in questo caso, entro la fine della settimana se ne saprà di più, ma il futuro del difensore sembra sempre più granata. E l’avventura in Italia, per lui, è appena iniziata. Sotto il segno del Toro.

 

 

Condividi