Meggiorini superstar. Gol da cineteca di Baselli, Eder e Pjanic

0
68

Continua a regalare sorprese, questa serie A 2015/2016. E i giocatori che già si erano messi in evidenza nella prima giornata di campionato si confermano ad alti livelli. E’ il caso, ad esempio, del portiere Leali: contro il Toro ha salvato più volte il risultato, prima di cadere sotto i colpi, imprendibili, di Quagliarella e Baselli; contro l’Atalanta, invece, ha evitato un passivo ancor più pesante, compiendo numerosi interventi miracolosi. Proprio nelle fila bergamasche, il difensore Stendardo si è trasformato in goleador e, così come Moretti, si è guadagnato un posto nella Top 11 di giornata. Completa il pacchetto arretrato una delle rivelazioni di questo inizio di campionato, il palermitano El Kaoutari: rispetto alla sfida al Genoa non ha segnato, ma contro l’Udinese ha eretto un muro insuperabile che ha permesso alla formazione di Iachini di essere l’unica squadra ancora senza gol subiti.

 

In mezzo al campo, vanno premiate le reti di Baselli e Pjanic: Fiorentina e Juventus, Tatarusanu e Buffon, hanno dovuto assistere inermi alle conclusioni precise e potente dei centrocampisti di Torino e Roma. Due gol che già si candidano a finire nelle primissime posizioni delle marcature più belle di tutto l’anno. L’Inter è ufficialmente Jovetic-dipendente: tre gol nerazzurri, tre firme dell’ex Manchester City. Jo-Jo si è caricato sulle spalle la squadra di Mancini e sta tornando ai livelli strepitosi di Firenze. Di Gaudio, invece, segna una rete storica: è il primo gol del Carpi in serie A, che per poco non ferma l’Inter al Braglia di Modena.

 

Davanti, si sono messi in evidenza gli attaccanti partenopei e blucerchiati. Napoli-Sampdoria, o meglio Higuain-Eder, finisce 2-2: doppietta per entrambi, prestazioni da urlo per le punte di Sarri e Zenga. E il blucerchiato è già a quota quattro dopo appena due giornate. Impossibile, poi, non premiare l’assist dell’anno, che porta la firma di una vecchia conoscenza granata. Riccardo Meggiorini ha eseguito un gesto tecnico fuori dal normale, riuscendo a tenere in campo un pallone praticamente impossibile e, al volo e di tacco, a servire Paloschi l’assist vincente. E ancora una rete, per l’ex 69 granata: un inizio di campionato che nemmeno lo stesso Meggiorini si sarebbe mai aspettato.

 

Ecco la Top 11 della seconda giornata di campionato:

 

LEALI (Frosinone)

STENDARDO (Atalanta) EL KAOUTARI (Palermo) MORETTI (Torino)

DI GAUDIO (Carpi) BASELLI (Torino) PJANIC (Roma) JOVETIC (Inter)

EDER (Sampdoria) HIGUAIN (Napoli) MEGGIORINI (Chievo Verona)

Condividi