Toro: in sei già in Nazionale, altrettanti pronti ad andarci

0
30

Vedere partire diversi giocatori per gli impegni con le rispettive nazionali è diventata ormai un’abitudine per Ventura e i tifosi granata. Il fatto che siano solamente sei, e non di più, i giocatori che negli scorsi giorni hanno lasciato Torino (Padelli, Glik, Benassi, Acquah, Martinez e Maksimovic, quest’ultimo rientrato a causa dell’infortunio patito nel ritiro con la Serbia) quasi stupisce.

 

Per sei che sono partiti, altrettanti sono infatti rimasti a casa pur essendo solitamente inseriti nell’elenco dei convocati dai rispettivi ct. È questo il caso di Joel Obi, inserito da Oliseh nella lista dei 23 per la gara contro la Tanzania di dopodomani, ma rimasto alla Sisport per poter recuperare al meglio dall’infortunio che lo ha costretto a dare forfait alle ultime gare del Toro. Non è invece partito alla volta di Coverciano Emiliano Moretti, che con Conte è potuto diventare il più anziano esordiente di sempre nella nazionale azzurra. Niente convocazione, dalla Svezia, neanche per Pontus Jansson e, ovviamente, Alexander Farnerud. Gaston Silva invece non ci sarà nell’amichevole tra il suo Uruguay e Panama, mentre l’ultimo arrivato in casa Toro, Sanjin Prcic, dovrà lavorare duramente per guadagnarsi quel posto da titolare in granata che potrebbe permettergli di affiancare nuovamente Pjanic nel centrocampo della Bosnia.

 

Tutti questi giocatori, infortuni permettendo, potrebbero non essere a disposizione di Ventura già nella prossima pausa del campionato dovuto agli impegni delle nazionali. A questi inoltre si potrebbero aggiungere anche altri calciatori che si stanno mettendo in luce in questo avvio di stagione. È il caso questo di Daniele Baselli che, se continuerà a giocare ai livelli delle prime tre partite in granata, certamente attirerà su di se le attenzioni di Antonio Conte.

Condividi