Toro, emergenza in difesa: Ventura sperimenta nuove soluzioni

0
95

Maksimovic fuori per almeno due mesi, a causa dell’infortunio al piede subito nel ritiro con la propria nazionale, e Bovo che è ancora costretto a lavorare a parte per cercare di recuperare nel minor tempo possibile dal problema fisico che da qualche giorno non gli permette di essere a disposizione di Ventura. La settimana post-vittoria con la Fiorentina non è di certo iniziata nel migliore dei modi per il Torino. È così che il tecnico granata, nell’amichevole di questo pomeriggio contro la Pro Settimo Eureka, inizierà a studiare le soluzioni per sopperire a quelle che, in caso di prolungata assenza di Bovo, sarebbe una vera e propria emergenza difensiva.

 

Con Bovo ancora ai box, il candidato numero uno a sostituire Maksimovic è quindi Pontus Jansson. Il difensore svedese quest’oggi avrà quindi su di se gli occhi attenti di Ventura. Contro la Pro Settimo Eureka, squadra che milita nel campionato di serie D, Jansson formerà insieme a Moretti e Silva un terzetto di centrali del tutto inedito. Lo svedese, l’italiano e l’uruguiano sono gli unici tre difensori centrali disponibili per l’amichevole di questo pomeriggio, essendo assenta a causa dell’impegno con la propri nazionale anche Kamil Glik (la Polonia giocherà questa sera alla 20.45 contro la Germania nel match valido per le qualificazione al prossimo Europeo). Oltre ai già citati tre centrali, Ventura ha deciso di promuovere dalla Primavera anche il difensore Valerio Mantovani, che con la Prima squadra ha già effettuato tutta la preparazione quest’estate nei ritiri di Bormio e Chatillon. Nel caso Silva venisse utilizzato come terzino, considerato che oggi mancherà anche Avelar e a sinistra è a disposizione solamente Molinaro, Ventura potrebbe optare anche per schierare come centrale al fianco di Jansson e Moretti proprio Mantovani.

 

La partita contro la Pro Settimo Eureka sarà quindi per Ventura un’occasione importante per testare nuove soluzioni da utilizzare in campionato, a partire dalla gara contro il Verona, per sopperire agli infortuni che stanno falcidiando il settore difensivo.

 

Condividi