Baselli: “Nazionale? Ora è presto, ma se continuo così…”

0
83

Al termine dell’amichevole contro la Pro Settimo Eureka, vinta per 9-0 dal Torino, il centrocampista granata Daniele Baselli, ha parlato ai nostri taccuini.

 

“Quando sono arrivato volevo fare bene e sono contento di essere partito bene in questa stagione. Se mi aspettavo la convocazione in Nazionale? E’ ancora presto, ma se continuo così magari arriverà”

 

“In queste prime partite sono sempre riuscito a segnare, negli altri anni non avevo mai fatto così tanti gol, anche i miei amici mi hanno chiesto che mi è successo. La nuova posizione in campo, che ho qua al Toro, forse mi facilita anche in questo. Giocando più vicino alla porta riesco ad arrivare maggiormente alla conclusione”.

 

Il centrocampista granata ha poi parlato del derby contro la Juventus. “Da quando sono arrivato al Toro i tifosi mi hanno detto “mi raccomando al derby” dimostrando di tenerrci molto a questa partita. Anche io da quando sono arrivato ho molta voglia di misurarmi in un derby, ci tengo tantissimo. Per me quelle contro la Juve saranno le prime partite  di questo tipo, so quanto sono importanti e quanto valgono”.

 

Sugli obiettivi della squadra. “Gli obiettivi stagionali? Iniziamo ad arrivare a quota quaranta punti, poi vediamo. Anche la Coppa Italia è un trofeo a cui teniamo molto e dove speriamo di fare bene”

 

“Il complimento più bello che ho ricevuto da quando sono qua al Toro? Sono i ringraziamenti che ho ricevuto dai tifosi, ma questo è il minimo che posso fare per loro”

 

Sui pregi e i difetti di Ventura. “Il bello del mister è che è molto disponibile nel parlare, nel spiegare le cose, Questo è molto utile e aiuta molto noi calciatori a crescere. Il brutto è quando si arrabbia (ride ndr)”.

 

Baselli ha parlato anche del rapporto con i tifosi granata. “I tifosi sono sempre molto vicino al Toro e questo fa piacere, vuol dire che ci tengono tantissimo al Torino. Questa non è una pressione, ma uno stimolo in più”.

 

Condividi