Verona-Torino: i granata sempre a segno, ma l’Hellas vuole i primi tre punti

0
35

Domenica alle 12.30, il Bentegodi di Verona ospiterà la sfida tra l’Hellas e il Torino. I granata vengono da due successi in altrettante partite, come non accadeva addirittura dalla stagione 1993/1994. In generale, nella lunga storia del Toro, due vittorie nelle prime due di campionato sono arrivate solo sette volte. Nemmeno il Leggendario Grande Torino riuscì nell’impresa.  L’importante non è però l’inizio, bensì il risultato finale: quello di questa stagione è un Torino sicuramente ambizioso. Nulla è precluso.

Contro Frosinone e Fiorentina i granata hanno dato una notevole dimostrazione di forza e maturità, recuperando, in entrambi i casi, lo svantaggio iniziale. I mattatori sono stati Quagliarella e Baselli, autori di una rete a testa in tutte e due le sfide. Nel mezzo anche il contributo dei difensori su palla inattiva con il gol di Moretti, che ha dato il via alla rimonta contro i viola. Cinque gol fatti e due subiti: il Toro sa segnare e lo fa con una discreta frequenza, soprattutto se consideriamo anche il 4-1 rifilato al Pescara in Coppa Italia. Ora sarà importante compiere un ulteriore step di maturità e evitare le partenze ad handicap che si sono viste in tutte e tre le prime partite. Negli ultimi incontri al Bentegodi sono arrivate due vittorie dei granata, entrambe per 1-3.

 

Il Verona vuole i primi tre punti della stagione, dopo il pareggio casalingo contro la Roma e la sconfitta a Genova contro i rossoblù di Gasperini. Un solo gol in due partite, con la firma di Bosko Jankovic. Ancora a secco il bomber Luca Toni, capace di segnare ben 42 in campionato, nelle due stagioni con la maglia dell’Hellas. Numeri di uno straordinario centroavanti che, a 38 anni, non ha alcuna voglia di appendere gli scarpini al chiodo. Nelle ultime due sfide al Bentegodi contro il Torino, è stato proprio l’attaccante italiano a firmare l’unico gol dei padroni di casa. 

I numeri parlano di due squadre che, seppur con obiettivi stagionali sulla carta differenti, hanno ancora voglia di stupire la Serie A. I granata stanno meglio, ma il Verona ha bisogno di trovare la prima vittoria in campionato davanti al proprio pubblico. Sarà una partita combattuta e, se le statistiche si confermeranno, anche molto divertente. Domenica il verdetto finale.

Condividi