Toro, scelte obbligate in difesa. In attacco la certezza è Quagliarella

0
37

Emergenza difensiva e scelte praticamente obbligate. Il Toro che domani farà visita al Verona non potrà contare su due dei tre componenti del terzetto difensivo titolare, uno dei punti di forza della squadra di Ventura. Le defezioni di Maksimovic e Moretti lanciano Jansson dal primo minuto vista la contemporanea assenza del vice Moretti, Silva (anch’egli rimasto a Torino). Lo svedese, provato subito dopo la pausa nella posizione di Maksimovic, sarà in campo proprio in quel ruolo, visto che il rientrante Bovo verrà dirottato sul centro-sinistra, con Glik a completare il trio. 

 

Sulle fasce il tandem dovrebbe essere lo stesso delle prime due giornate, quello tutto brasiliano: Peres a destra, Avelar a sinistra. In mezzo al campo, invece, l’Under 21 ha restituito un Benassi non al 100%: ecco perché al momento è il ghanese Acquah ad essere in vantaggio sull’azzurro per una maglia da titolare per il posto da interno destro. L’assenza di Gazzi rende obbligata la presenza di Vives (con Prcic in panchina) in cabina di regia mentre a sinistra spazio ad un giocatore intoccabile come Baselli.

In avanti la certezza è Fabio Quagliarella, l’attaccante più in forma di questo inizio di campionato: il dubbio riguarda il partner del numero ventisette granata. La corsa è a tre ed esclude Amauri: meno avvantaggiato Martinez, arrivato solo due giorni fa dagli impegni della Nazionale, saranno Maxi Lopez e Belotti a giocarsi quella seconda maglia. Più chance, ad oggi, per l’argentino. 

 

 

 

Probabile formazione Torino (5-3-2): Padelli; Peres, Jansson, Glik, Bovo, Avelar; Acquah, Vives, Baselli; Quagliarella, Maxi Lopez. A disp. Ichazo, Castellazzi, Mantovani, Zappacosta, Molinaro, Benassi, Prcic, Obi, Amauri, Belotti, Martinez. All. Ventura. 

 

Squalificati: nessuno
Indisponibili: Maksimovic, Moretti, Silva, Gazzi, Farnerud

Condividi