Molinaro: “Peccato per il pari: volevamo i tre punti”

0
91

Ivana Crocifisso / Andrea Piva

 

Christian Molinaro commenta a caldo la partita contro il Verona ai microfoni di Sky: “Pareggio buono. Acquah? Ha fatto il massimo, come tutti. Siamo partit a rilento, ma nel secondo tempo abbiamo dimostrato di essere all’altezza e di giocarcela con tutti“.

 

Sono mancati i tre punti, ma non la rimonta: “La voglia di vincere non manca mai. Oggi siamo stati un po’ timorosi ma col passare dei minuti siamo riusciti a fare il nsotro gioco. Peccato per alcune occasioni dove potevamo fare di più con un Verona molto bene organizzato“.

 

Molinaro ha poi parlato dell’approccio avuto dalla squadra nella partita. “Sapevamo di venire a giocare su un campo difficile. Nei primi venti minuti non siamo riusciti a esprimere le nostre qualità, poi siamo cresciuti nel secondo tempo. Potevamo però fare molto di più, peccato per aver buttato i primi venti minuti. In alcune circostanze il Verona è stato più bravo di noi, nelle palle inattive sapevamo che erano pericolosi e sono stati più bravi di noi. A noi va però dato merito per come siamo usciti alla distanza. In settimana però lavorareremo per migliorare le cose che non sono andate bene”.

 

Anche il terzino si è soffermato sugli episodi arbitrali che hanno condizionato la partita. “Il loro rigore mi sembrava molto generososo, secondo me non c’è stato proprio il contatto tra Jansson e Gomez. Invece il fallo di mano c’era. Noi non ci siamo mai attaccati in passato agli episodi e non lo faremo di certo adesso. La cosa importante è partire in maniera diversa nelle prossime partite”.

 

Molinaro ha poi parlato dei pochi spazi avuti finora. “Come tutti i giocatori della rosa anche io spingo per cercare di trovare più spazi possibili. Oggi ho cercato di adattarmi al ruolo di centrale, vista l’assenza di Moretti. Poi è normale che mia sia trovato meglio quando sono stato spostato nel mio ruolo natuarale di terzino sinistro”. 

 

Punto guadagnato o due punti persi, Molinaro ha infine così commentato il 2-2 finale. “Nel secondo tempo la squadra ha cercato di giocare, per cui c’è rammarico per non riuscire a tornare a casa con i tre punti come volevamo”.

 

Condividi