Torino-Sampdoria: dallo show dello scorso anno, all’ultima di Meroni

0
84

Si apre un nuovo capitolo di una delle sfide più intense e sentite dai tifosi granata: Toro-Sampdoria. Giunte ormai al 49° incontro in serie A lontano da Marassi, le squadre ed il loro pirotecnico avvio di stagione prennunciano una gara al tritolo per domenica. Attualmente la posta in casa Toro è stata così storicamente spartita: 27 sono le vittorie della formazione di casa, 13 i pareggi e 8 il numero di sconfitte inferte dai doriani, per un totale di 81 reti segnate e 44 subite.

 

Guardando al passato recente, da quando l’Olimpico di Torino è diventato lo stadio di casa, le due squadre si sono affrontate sei volte nella massima serie italiana, in cui si contano 3 successi dei padroni di casa, 2 vittorie per i blucerchiati – da ricordare il 1-3 sofferto dal Toro nel 2009, anno della retrocessione del club – e un pareggio. Delle tre vittorie è sicuramente il 5-1 dell’anno passato ad aver lasciato maggiormente il segno ed il sorriso al popolo di fede granata, estasiato dalla tripletta dell’ex blucerchiato Fabio Quagliarella.

 

Non mancando i trascorsi anche il passato è in grado di offrire precedenti memorabili: oltre al 4-1 della stagione ’87-’88 o il 3-0 del 1982, rimane indelebile nel ricordo il tragico epilogo di Torino-Sampdoria del 15 ottobre 1967, conclusasi 4 a 2, che vide morire. investito da un auto la sera stessa mentre attraversava corso re Umberto a Torino, Meroni.

Condividi