Belotti verso la riconferma: altra chance contro la Sampdoria

0
76

Per la prima delle tre sfide che vedranno i granata impegnati nel giro di una settimana (mercoledì prossimo il turno infrasettimanale contro il Chievo), Giampiero Ventura potrà contare di nuovo su Moretti, evitando così esperimenti come quelli del Bentegodi. I dubbi da sciogliere, di conseguenza, riguardano più il reparto offensivo: se Quagliarella è titolare inamovibile di questa squadra, sono in tre a giocarsi la possibilità di conquistare una maglia dal primo minuto. Maxi Lopez, Martinez, Belotti: per ognuno di loro c’è stato spazio nell’undici iniziale in occasione delle prime tre partite. Ora, però, Ventura dovrà indirizzarsi verso una scelta più a lungo termine. Ad oggi è Belotti l’indiziato numero uno, dopo una prova non brillante (non solo per demeriti propri) in occasione del pari col Verona. 

 

Con il ritorno di Moretti, davanti a Padelli torneranno ad essere schierati Bovo, Glik e il numero ventiquattro granata. Sulle fasce, la defezione di Avelar – operato al menisco lunedì – fa salire le quotazioni di Molinaro sulla sinistra. A destra il ballottaggio, il solito, coinvolge Peres e Zappacosta: toccherà ancora al brasiliano domani, mentre per l’ex atalantino potrebbe arrivare finalmente l’occasione contro il Chievo, mercoledì.

 

A centrocampo sarà ancora Vives  – vista anche l’indisponibilità di Gazzi – in cabina di regia, mentre sulla destra ha più possibilità Acquah rispetto a Benassi. Interno sinistro sarà Baselli, autore di quattro gol nelle prime quattro gare (Coppa Italia compresa) della stagione. 
In avanti, come detto, probabile che Ventura decida di affidarsi nuovamente a Belotti: l’attaccante andrà ad affiancare Quagliarella. 

 

Probabile formazione Torino (5-3-2): Padelli; Peres, Bovo, Glik, Moretti, Molinaro; Acquah, Vives, Baselli; Quagliarella, Belotti. A disp. Ichazo, Castellazzi, Jansson, Silva, Zappacosta, Benassi, Prcic, Obi, Amauri, Maxi Lopez, Martinez. All. Ventura.

 

Squalificati: nessuno
Indisponibili: Maksimovic, Avelar, Gazzi, Farnerud 

Condividi