Peres: “Sono stato di parola: restare è stata la scelta giusta”

0
82

Dopo Zappacosta, in zona mista arriva Bruno Peres a commentare la partita. Il terzino brasiliano, con le suo continue sgroppate sulla fascia destra, è stato una costante spina nel fianco nella retroguardia della Sampdoria.

 

“Non credo che questa sia stata la miglior partita da quando sono al Toro, però ho fatto comunque una bella partita, ma ad aver giocato bene è stato tutta la squadra”.

 

Peres ha poi parlato della sua iniziale arrabbiatura al momento della sostituzione. “Si è vero, inizialmente mi sono un po’ arrabbiato. Poi il  mister mi ha detto che in questa settimana ci sarebbero state altre due partite e mi ha chiesto come avrei fatto ad andare forte come oggi anche nelle prossime, se avessi continuato a consumare energie. Allora ci ho ripensato e gli ho detto che aveva ragione. Poi al mio posto è entrato Zappacosta che anche lui è molto bravo”

 

“Oggi per far si che fosse la partitta perfetta mi è mancato solo il gol, me lo diceva anche Amauri. Però l’importante è che abbiamo fatto una grande partita, contro una squadra ostica come lo è la Sampdoria”.

 

Il brasiliano ha poi parlato della possibilità di giocare nel ruolo di terzino sinistro. “Io voglio giocare sempre, per me l’importante è quello. Se il mister mi fa giocare a destra o a sinistra per me è indifferente. Io voglio solo giocare e vincere sempre”. 

 

Peres ha poi parlato delle voci di mercato, e di un suo possibile addio, che hanno caratterizatto l’estate appena trascorsa. “Io lo avevo detto già la scorsa stagione che sarei rimasto, che non sarei andato via. L’ho detto anche ai tifosi, ma in molti non mi credevano. Adesso mi dicono che avevo ragione, che sono stato di parola. Io qua sto benissimo, mi trovo bene con il Torino e con i suoi tifosi. Rimanere è stata la scelta giusta, ho benissimo a restare”.

 

Infine, una battuta sulle possibilità di essere convocato dalla nazionale brasiliana. “La Nazionale? Per me sarebbe un sogno, io devo lavorare per fare bene con il Torino. Poi se dovesse arrivare la chiamata di Dunga sarei felicissimo”.

 

Clicca qui per vedere gli highlights della partita!

 



Condividi