Ventura: “Vittoria netta. Complimenti alla squadra”

0
96

È un Giampiero Ventura raggiante, quello che si presenta ai microfoni dei giornalisti al termine di Torino-Sampdoria. “Oggi abbiamo fatto decisamente bene, creando tantissimo e subendo poco o niente contro una squadra che ha giocato con concretezza. Partite come queste vanno chiuse forse anche prima, perché poi magari subisci e rischi di andare in apnea. Devo comunque fare i complimenti alla squadra: oggi abbiamo segnato solo, tra virgolette, due gol, potevamo farne ben di più. Adesso siamo a soli due punti dall’Inter (ride, ndr)”.

 

Sulla sostituzione di Peres: “Bruno è un ragazzo, e come tutti i ragazzi, quando sei sotto l’adrenalina della partita, è normale che ci possa essere un po’ di rammarico per la sostituzione. Poi negli spogliatoi mi ha detto che aveva capito che fosse vicino a fare un errore, andando negli spogliatoi arrabbiato. Peres sta crescendo, è maturato molto, e come tutti i giocatori che vogliono arrivare, vuole sempre puntare in alto” commenta a Sky il tecnico.

 

Questo Toro sembra non potersi nascondere più: “Quando parlo di crescita, mi riferisco ai giocatori che ho in rosa che sono giovani e che hanno tanta potenzialità per crescere: da Baselli, a Belotti a tutti gli altri. Questo è quello che dico a proposito della crescita. Per tutto il resto, noi abbiamo impiegato tanto tempo a eliminare i proclami a Torino: prima si parlava troppo, e si giocava poco. Ora direi che i numeri ci danno la spinta a proseguire, e gli obiettivi sono figli di quel che si fa, non di quel che si dice. Se il campo dirà che abbiamo preso la strada giusta per far crescere le potenzialità di questa squadra, e ne ha, allora potremo far bene. Ma penso anche al primo tempo di Verona, dove abbiamo fatto male; e al secondo, dove abbiamo fatto bene. Se cresceremo ancora, potremo sbilanciarci un po’ di più: ora è bene mantenere i piedi per terra“.

 

 

 

Clicca qui per vedere gli highlights della partita!

 



Condividi