Mariani torna ad incrociare il Toro sei mesi dopo

0
35

Quasi nove mesi dopo, Maurizio Mariani – arbitro di 33 anni della sezione di Aprilia, promosso lo scorso primo luglio dall’AIA  in serie A –  e il Torino si ritrovano. L’ultima gara diretta risale infatti al 22 marzo scorso, quando al Tardini il Toro uscì vittorioso 2-0 dopo una partita sofferta, almeno guardando dal punto di vista emotivo dei giocatori del Parma, costretti a giocare per una squadra già dichiarata fallita e prossima alla retrocessione. In quell’occasione il direttore di gara, tenne un comportamento llineare e pacato, per quanto a tratti fosse addirittura parso troppo indulgente, ma riuscì comunque nell’impresa di tenere a bada la partita placando gli animi frustrati dei ducali (basti pensare all’espulsione del capitano Lucarelli per proteste), anche con l’aiuto del raddoppio degli ospiti. Andando a ritroso nel tempo, in particolare alla stagione 2013/2014, troviamo un altro precedente arbitraggio di una partita più che memorabile per i tifosi del Toro, quel Toro-Genoa vinto in rimonta per 2-1 con le reti di cerci e Immobile ad un minuto di distanza l’una dall’altra. Anche in quest’occasione nulla da rimproverare al fischietto di Aprilia che in quella gara sbagliò poco o nulla.

 

Rimane poi, in serie A, il primo incontro dei granata diretto da Mariani: sempre Parma-Torino, terminato però 4-1 per i padroni di casa – con una tripletta di Amauri – senza recriminazioni da parte della squadra di Ventura per quel gol di Bianchi giustamente annullato per fuorigioco dell’attaccante.

 

Nessun episodio negativo da ricordare nella massima serie, unica pecca arbitrale nei confronti del Toro si può ritrovare in un derby Primavera Juventus-Torino, vinto dai bianconeri per 3-1 ma con un rigore regalato dal fischietto originario di Roma.

 

Il bilancio coi granata è di 2 vittorie ed una sconfitta su tre partite arbitrate.

Condividi