In attacco Maxi Lopez batte Gilardino

0
43

Nonostante le ovvie difficoltà emerse dopo la doppia espulsione di Molinaro e Obi, il Torino è tornato alla vittoria davanti al pubblico di casa. Una vittoria importante perché riporta i granata al secondo posto in classifica ma soprattutto perché dimostra quanto il gruppo, la grinta e l’anima Toro possano davvero fare la differenza.

 

E a fare la differenza è stato di certo Maxi Lopez che si aggiudica, oltre al meritatissimo 7 in pagella, anche il duello con Gilardino. Fino alla sostituzione Maxi Lopez ha rappresentato il vero perno dell’attacco di Ventura. Fa salire la squadra, tiene e protegge palla e si rivela decisivo su entrambe le azioni da gol del Toro. Sulla prima rete costringe Gonzalez all’errore: nel tentativo di anticipare l’attaccante in maglia granata spinge la palla in rete e consegna il vantaggio ai padroni di casa. Nella ripresa, poi, un cross perfetto dell’argentino consente a Benassi di insaccare la palla alle spalle di Sorrentino con un gol a dir poco memorabile. Dopo l’espulsione di Molinaro è costretto ad accomodarsi in panchina prima del tempo ma senza dubbio la sua resta una delle prestazioni migliori della partita.

 

Non si può dire lo stesso del suo avversario  Gilardino. Iachini lo manda in campo solo nella ripresa, cercando di rinforzare un attacco fino a quel momento decisamente poco pericoloso. La difesa granata però è solida e Gilardino non riesce a trovare lo spazio per affondare. L’attaccante del Palermo non riesce a rendersi pericoloso nemmeno dopo la doppia espulsione che costringe i granata a terminare la partita in 9 e colleziona una prestazione piuttosto opaca.

 

Il risultato è il medesimo: Toro batte Palermo, Maxi Lopez batte Gilardino.

Condividi