Toro, Maxi Lopez-Belotti: un posto per due vicino a Quagliarella

0
128

Le gerarchie, nel reparto offensivo granata, ormai sono perfettamente chiare: Fabio Quagliarella è inamovibile, mentre Maxi Lopez, Belotti e Martinez si giocano ogni settimana un posto da titolare per affiancare il numero 27. Nelle ultime uscite, però, il venezuelano non ha convinto e non è riuscito a sfruttare le chances a sua disposizione. E’ anche per questo motivo che, per la trasferta di domani pomeriggio a Modena contro il Carpi, Ventura sceglierà ancora una volta tra l’argentino e l’ex Palermo. La rifinitura di questa mattina potrebbe dare le prime indicazioni, anche se il dubbio verrà sciolto definitivamente soltanto a poche ore dal fischio di inizio. Sia Maxi Lopez che Belotti sono ancora alla ricerca del primo gol in campionato, ma arrivano alla partita contro il Carpi in condizioni decisamente differenti.

 

Il numero 11 granata, infatti, è piuttosto galvanizzato dall’ultima uscita di domenica scorsa contro il Palermo. Un “quasi gol”, visto che ha soltanto sfiorato il pallone deviato nella propria porta da Gonzalez, e un assist decisivo per la prodezza di Benassi lo hanno riportato a pedina fondamentale della squadra. Dopo un primo periodo in cui doveva ritrovare la forma migliore, ora sembra sulla strada giusta per tornare a recitare un ruolo da protagonista. La panchina del Bentegodi contro il Chievo gli ha fatto tirar fuori tutta la “garra” che aveva dentro, e contro il Palermo si è vista la voglia di mettersi in mostra.

 

Andrea Belotti, invece, non sembra ancora ben integrato negli schemi venturiani. L’acquisto più costoso del decennio di Cairo si sta ambientando nella squadra e con i compagni di reparto, anche se fino adesso le sue prestazioni non hanno convinto. A sua discolpa, però, c’è da dire che praticamente ha sempre giocato nei momenti più difficili del Toro in questo inizio di stagione: il primo tempo contro l’Hellas Verona e il secondo contro il Chievo. In mezzo, l’assist a Quagliarella per la seconda rete in Torino-Sampdoria. Il Gallo vuole tornare a cantare, la gente granata aspetta di vederlo esultare al più presto.

Condividi