Carpi-Torino, direzione incerta per Russo

0
107

Primo incrocio stagionale per l’arbitro Carmine Russo con il Torino che nella circostanza non è fortunato ed incappa in una sconfitta inattesa in casa del Carpi. Come vedremo l’arbitro campano non si è macchiato di gravi colpe ma in generale è apparso un po’ confuso nella gestione di falli e cartellini ed in talune decisioni ha adottato soluzioni salomoniche.

 

Già al 6’ al limite dell’area emiliana Quagliarella – contrastato da più avversari – sembra subire fallo ma Russo fischia una punizione a favore della difesa sminuendo il contatto ai danni dell’attaccante. Nel corso del match adotterà altre volte questo criterio scontentando entrambe e squadre ma in particolare i granata in un episodio in area di rigore biancorossa. Al 35’ Maxi Lopez viene fermato con una punizione contro dopo che il pallone, dapprima colpito di testa, gli carambola sul braccio ma il provvedimento appare corretto.

 

Anche nel corso della ripresa l’arbitraggio non è lineare con alcuni falli non considerati, altri inesistenti fischiati e qualche errore anche su altre azioni di gioco (al 67’ ad es. viene concessa rimessa dal fondo al Carpi anche se il pallone, dopo un colpo di testa di Moretti, era stato deviato da Bubnjic). Pure in occasione del primo cartellino giallo, al 64’ ci sarebbe da ridire poiché l’entrata di Martinho su Zappacosta sarebbe quantomeno da cartellino arancione (tendente al rosso). Tre minuti dopo l’arbitro campano sorvola su un’altra situazione al limite: in area emiliana Maxi Lopez termina a terra e reclama il penalty dopo una spinta, non clamorosa ma esistente e provata poi dalla moviola, di Zaccardo. Al 74’ viene invece concessa la massima punizione per un fallo netto di Bubnjic sempre su Maxi Lopez. Al 76’ ammonito Gaston Silva per un intervento in ritardo su Bianco e all’88’ stesso provvedimento sul neoentrato Lazzari che tocca duro lo stesso Gaston Silva. Equo il recupero finale di 5’ in considerazione del tempo perso dai padroni di casa.

 

Con questa sconfitta il bilancio dell’arbitro di Nola con il Torino torna in assoluta parità: quattro vittorie, un pareggio e quattro sconfitte.

 

 

Clicca qui per gli highlights della partita:

 

 

 



Condividi