Toro, ora l’avversario è l’infermeria

0
52

Non si può di certo dire che sia un periodo fortunato per il Toro di Ventura, almeno dal punto di vista degli infortuni. Con Maxi Lopez, Obi e Ichazo fermi ai box la conta degli indisponibili sale a quota 9 (di cui 5, Peres, Maksimovic, Avelar, Baselli e Maxi Lopez, potenziali titolari), creando non pochi problemi al tecnico che si affida alla pausa per cercare di recuperare più giocatori possibile in vista dell’impegno, al rientro dalla stop del campionato, contro il Milan.

 

Pausa che arriva infatti nel momento migliore: se i granata fossero costretti a scendere in campo domani, come in una normale domenica di campionato, la panchina sarebbe davvero corta. Forse troppo per affrontare serenamente una partita importante come quella contro i rossoneri. La prima, per altro, di un filotto di incontri di alto livello che attendono il Toro.  Se non destano particolari preoccupazioni le condizioni di Maxi Lopez e Ichazo, i cui affaticamenti muscolari dovrebbero essere di più facile recupero, l’infortunio accorso a Obi, per cui si attendono gli accertamenti della prossima settimana,  accresce l’elenco degli uomini che rischiano di stare lontano dal campo più del previsto.

Un inizio di stagione, quello del Toro, che aveva già messo Ventura di fronte a problemi importanti come l’infortunio al piede di Maksimovic e la riacutizzazione del problema al ginocchio di Jansson, che li terrnno ai box per circa due mesi, insieme alle tegole di Avelar e Baselli, uno degli uomini che hanno inciso maggiormente sulle prime partite di campionato. Senza dimenticare poi Farnerud, infortunatosi già sul finire della scorsa stagione e ancora non recuperato e soprattutto Bruno Peres, attesissimo in vista del derby di fine ottobre da tutti i tifosi che rischiano però di non poterlo vedere in campo.

 

Insomma, una pausa dal campionato che consente a tutto l’ambiente di riorganizzare le idee e di lavorare per cercare di riportare in squadra più elementi possibile. Recuperi che, se avverranno, saranno fondamentali in vista, come si diceva prima, dei match che attendo i granata. Tra ottobre e novembre, infatti, gli uomini di Ventura saranno alle prese prima con il Milan e poi con Lazio, Genoa, Juventus e Inter. Cinque impegni ad altissimo livello che potranno davvero dire dove può arrivare questo Toro, ma per i quali Ventura dovrà trovare più di una soluzione per sopperire alle difficoltà di un’infermeria, al momento, un po’troppo affollata.

Condividi