Toro, Zappacosta chiamato all’esame Milan

0
52

Così come l’ha chiamata Maxi Lopez, quella contro il Milan sarà una vera e propria prova di maturità per il Toro di Giampiero Ventura. C’è l’obiettivo e la voglia di fare quel salto di qualità fallito in passato, in ultimo la trasferta persa al Braglia di Modena contro il Carpi. E così, come sarà un test complicato per tutti i granata, sarà anche l’occasione per un giocatore in particolare di finire sotto i riflettori. Si tratta del terzino Davide Zappacosta, che ancora una volta sarà schierato sulla fascia destra per sopperire all’assenza di Bruno Peres. Che, ricordiamo, rischia seriamente, e probabilmente, di saltare, oltre alle partite contro Lazio e Genoa, anche il derby contro la Juventus di sabato 31 ottobre.

 

L’ex Atalanta ha, fino ad oggi, deluso le aspettative, collezionando prestazioni nel complesso sottotono. Se si escludono i primi minuti, all’esordio, nelle fasi conclusive del match contro la Sampdoria, Zappacosta non ha cambiato la partita al Bentegodi contro l’Hellas (ma lì, vista la giornata di tutto il Toro, era una missione decisamente impossibile), e nell’ultima uscita di Carpi ha rimediato una sonora insufficienza. Il caso vuole che i granata abbiano “fallito” in entrambe le occasioni, ma dal terzino ci si aspetta ben altro. Nel primo tempo del Braglia non è mai andato sul fondo, non hai mai tentato una sovrapposizione e non ha mai crossato. Nella ripresa, complice anche l’infortunio che lo ha colpito nei primi minuti, è il colpevole principale del gol del vantaggio degli emiliani (troppo leggera la marcatura su Gabriel Silva) e si trovava fuori posizione in occasione del raddoppio di Matos.

 

Domani sera, però, avrà un’altra possibilità, e le motivazioni certamente non mancano. In un Olimpico che si preannuncia completamente esaurito, contro una squadra come il Milan che storicamente è una big, Zappacosta vuole finalmente dimostrarsi all’altezza della maglia granata. Le capacità, indubbiamente, ci sono, e anche la voglia è tantissima. Sarà però il campo a dare, come sempre, l’ultima risposta, e i tifosi del Toro sperano sia positiva. 

Condividi