Serie A, via all’8 turno

0
41

Archiviato il discorso sulla qualificazione a Euro 2016, con gli Azzurri di Conte che chiudono al primo posto nel girone, è tempo di tornare a concentrarsi sul campionato.

L’8° turno si aprirà questa sera con i due consueti anticipi del sabato: alle 18 la Roma di Garcia, quarta in classifica, ospita l’Empoli mentre alle 20:45 il Milan affronterà la delicata trasferta di Torino contro i granata di Ventura.

 

L’anticipo di domenica all’ora di pranzo, invece, vedrà di fronte il Bologna, fanalino di coda della classifica a quota 3 punti, e il Palermo che invece di punti ne ha 7.

Il grosso delle partite si giocherà invece, come di consuetudine, alle 15 con i riflettori puntati su ben 6 campi di Serie A. Le prime due sfide sono due match completamente inediti per il nostro campionato: l’Atalanta, infatti,  ospita il Carpi mentre la Sampdoria fa visita al neopromosso Frosinone.

 

Il Genoa, reduce dal pareggio contro l’Udinese sfiderà il Chievo, anch’esso reduce dallo stesso risultato ottenuto nel derby contro il Verona. Verona che sarà impegnato proprio nella sfida contro i bianconeri di Di Natale. Entrambe le squadre vengono da un momento non semplice, con l’Udinese ferma a quota 7 punti, con sole 3 lunghezze in più dei veronesi, e una vittoria garantirebbe a entrambe le formazioni un salto in avanti importante in ottica salvezza. Partita interessante anche quella che vede contrapposti i neroverdi del Sassuolo alla Lazio di Pioli. Due realtà importanti del campionato, separate da soli 3 punti in classifica, che promettono spettacolo. Uno spettacolo che sarà di certo garantito anche dal primo dei due match clou dell’8a giornata di campionato: Napoli-Fiorentina. I viola dopo aver conquistato la vetta solitaria della classifica non hanno nessuna intenzione di lasciarla e il rendimento della squadra di Sousa non può che destare qualche preoccupazione in casa Napoli. I partenopei, tuttavia, dal canto loro, arrivano da un momento particolarmente positivo e il lavoro di Sarri comincia a dare i suoi frutti. Una sfidadi altissimo livello che potrà già dare indicazioni precise sul proseguo del campionato.

 

L’ottavo turno di campionato si chiuderà, infine, domenica sera con il derby d’Italia tra Juventus e Inter. I bianconeri continuano a faticare, non riescono a trovare il giusto equilibrio, almeno in campionato, e la classifica resta tutt’ora impietosa: 8 punti in 7 partite giocate che gli valgono appena il 12 posto in classifica. Una vittoria contro i neroazzurri porterebbe di certo un po’d’aria fresca in casa Juventus ma il risultato è tutt’altro che facile da raggiungere: l’Inter sta bene, è l’ha dimostrato in questo inizio di campionato, e la voglia di andare a riprendersi il primo posto in classifica sarà di certo una spinta in più per gli uomini di Mancini.

Condividi