Baselli: “Il mio gol? È secondario, era più importante vincere”

0
34

Al triplice fischio, ai microfoni di Mediaset Premium, Daniele Baselli ha commentato a caldo il pareggio tra Torino e Milan.

 

“Siamo una squadra che non molla mai fino alla fine. Peccato però il risultato, potevamo fare qualcosa in più”.

 

Il centrocampista ha poi parlato dell’inizio lento del Toro nel secondo. “Nella ripresa siamo entrati in campo un po’ timidi, ma poi siamo riusciti a riscattarci, come avevamo già fatto altre volte. Se sono contento per il mio gol? La cosa importante era vincere, il mio gol è secondario”.

 

Continua poi il giocatore in zona mista: “La cosa che mi fa molto piacere è aver recuperato in fretta, è anche un momento di emergenza per noi, visto che ci mancano molti giocatori. Cerci? Normale scontro di gioco, in campo non ci siamo dati la mano, nel tunnel degli spogliatoi abbiamo chiarito“.

 

Nazionale? Non ho mai sentito Conte, non lo conosco. Sarebbe bello poter andare in azzurro, certo. Ma per ora penso soltanto al Toro. I tifosi mi vogliono tanto bene, è un tifo straordinario questo: ci sostengono tantissimo, sono spettacolari. Sono venuto qui per riscattarmi, dopo una stagione a corrente alternata. Avevo tanta voglia, per questo ho terminato le vacanze bene: e ho lavorato sodo per entrare nei meccanismi“.

 

Il rammarico è” concude Baselli “non essere riusciti a vincere. Andiamo a Roma con grandissime motivazioni, penso che abbiamo cancellato la brutta sconfitta contro il Carpi“.

 

Clicca qui per vedere gli highlights della partita:

 



 

 

Condividi