Lazio-Toro: i biancocelesti hanno sempre segnato due reti nelle partite vinte

0
48

Lazio e Torino si sfideranno all’Olimpico di Roma per mantenere la posizione in classifica a ridosso dei piazzamenti europei. La Lazio è a quota 15 in graduatoria, grazie a 5 vittorie e 3 sconfitte. Ancora zero i pareggi. Il Toro è un punto sotto: 4 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte.

 

I biancocelesti hanno sempre vinto tra le mura amiche in questo avvio, mettendo a segno otto gol in quattro partite e subendone soltanto uno contro il Bologna. Solo la capolista Fiorentina è riuscita a fare altrettanto. I granata, fuori casa, sono reduci da un punto nelle ultime tre partite, dopo la vittoria all’esordio contro il Frosinone. Serve, quindi, un cambio di passo lontano dall’Olimpico di Torino per non perdere contatto dai primi posti in classifica.

 

Marchetti e Berisha hanno subito ben 13 gol totali in questo campionato: la Lazio risulta, infatti, la quarta peggior difesa dopo Carpi, Empoli e Milan. Sono undici, invece, le reti realizzate. In tutte le partite in cui la Lazio è riuscita a portare a casa i tre punti, i biancocelesti hanno segnato due reti (2-1 contro il Bologna, 2-0 contro Udinese e Genoa, 1-2 a Verona contro l’Hellas e 2-0 in casa contro il Frosinone). Il Toro ha segnato 13 reti e ne ha subite solo 9, ma fuori casa il bilancio è di 5 gol fatti e 6 subiti.

 

I migliori marcatori biancocelesti sono Felipe Anderson, Biglia, Djordjevic e Matri con due reti, ma Biglia e Djordjevic sono in dubbio per problemi fisici. Pioli potrebbe recuperare l’argentino, ma dovrà valutare attentamente le sue condizioni per evitare un’altra ricaduta. I granata rispondono con Quagliarella e Baselli a quota quattro gol. Quagliarella è stato anche, assieme a Paloschi, l’unico giocatore in grado di segnare già con entrambi i piedi e di testa. Un attaccante completo che vorrà essere protagonista anche domenica all’Olimpico. 

Condividi