Toro: si allungano i tempi di recupero di Avelar. A sinistra spazio a Molinaro

0
1250

Contro la Lazio, toccherà ancora una volta Cristian Molinaro a giocare titolare sulla fascia sinistra. Danilo Avelar sarà infatti costretto a dare forfait anche nella trasferta in terra romana. L’infortunio al ginocchio, che lo aveva costretto ad anticipare la sua uscita sul campo in Verona-Toro, oltre che saltare le partite successive, nella scorsa settimana sembrava essere risolto, tanto che lo stesso terzino brasiliano aveva ammesso di sperare di potercela fare a recuperare per il match contro il Milan. Le cose non sono però andare come Avelar sperava. Negli ultimi allenamenti della scorsa settimana, il riacutizzarsi del problema al ginocchio lo aveva costretto alla tribuna mentre i suoi compagni pareggiavano 1-1 contro la compagine di Mihajlovic. E tribuna obbligata sarà anche domenica sera, in attesa di capire quando potrà effettivamente tornare a disposizione di Ventura.

 

Sarà quindi ancora una volta Molinaro il titolare a sinistra. Il numero 3 quando è stato chiamato in causa non ha finora quasi mai deluso le attese. Quasi, perché tra le tante buone prestazioni fornite finora c’è stata anche l’ingenua espulsione rimediata contro il Palermo che ha complicato il finale della partita del suo Torino. Con Molinaro disponibile Ventura può comunque dormire sonni tranquilli. Domenica scorsa l’ex giocatore di Parma e Stoccarda aveva il difficile compito di arginare un Cerci voglioso di mettersi in mostra davanti ai suoi vecchi tifosi. Compito svolto perfettamente, con l’ala rossonera che non è mai riuscita a mettere in mostra le proprie qualità e a l’abilità nell’uno contro uno che aveva fatto sognare i tifosi granata.

 

Con Avelar ancora ai box, diventa fondamentale il recupero di Peres, per permettere a Ventura di avere un’opportunità di scelta sulle fasce. Quella scelta nelle ultime settimane non ha avuto e che non avrà neanche domenica quando gli unici terzini disponibili saranno ancora una volta Molinaro e Zappacosta.

Condividi