Lazio-Torino, Mazzoleni non vede un rigore per il Toro

0
68

Ancora una sconfitta maturata con l’arbitro Paolo Silvio Mazzoleni con il quale il Torino era già uscito sconfitto negli ultimi due precedenti (tra cui un derby perso con un gol in fuorigioco di Pogba). Direzione con qualche sbavatura ma nel complesso sufficiente anche se ai granata manca probabilmente un calcio di rigore sul risultato di 1-0.

 

Il primo episodio di una certa rilevanza accade al 25’ allorquando viene fischiato un fuorigioco dubbio a Belotti, probabilmente tenuto in gioco da Gentiletti, su lancio di Bovo. Praticamente null’altro di importante da ricordare nella prima mezzora di gioco quando l’arbitro bergamasco estrae il primo cartellino giallo del match per punire Mauricio autore di un fallo a metà campo su Belotti. Al 32’ Lulic rischia l’ammonizione per due falli ravvicinati su B. Peres. Al 34’ ammonito giustamente anche Moretti per una trattenuta su Milinkovic Savic. Al 37’ annullato per offside un gol alla Lazio: in effetti al momento del cross di Lulic, Candreva si trovava al di là di tutti i difensori granata. Al 39’ ammonizione inevitabile anche per Vives che ferma fallosamente una ripartenza di Milinkovic Savic nella trequarti biancazzurra. Al 40’ regolare il gol della Lazio: su cross di Basta, Klose è tenuto in gioco da Glik.

 

Al 49’ azione insistita di Belotti che si incunea in area avversaria venendo affrontato da alcuni avversari, terminando a terra e rialzandosi per due volte. In particolare nella prima inciampa sul piede di Mauricio che non fa nulla per evitarlo lasciando il piede ed ostacolando di fatto l’attaccante. Al di là dell’intenzionalità è evidente il danno procurato e dunque, benché non clamoroso, il penalty andava concesso. Al 56’ cartellino giallo per Klose per un intervento in ritardo su B. Peres. Al 69’ giusta segnalazione di offside a M. Lopez.  Al 79’ ammonizione per Benassi, forse un po’ troppo severa anche se l’under 21 per eccesso di generosità si allunga pericolosamente in scivolata nel tentativo di rubar palla ad Onazi. Giusti i tre minuti di recupero concessi, poi allungati per la sostituzione di Onazi con Morrison (il terzo gol laziale giunge infatti dopo il 3’ di recupero).
Dopo la partita dell’Olimpico romano, prende così una piega positiva in campionato il bilancio dell’arbitro Mazzoleni con il Torino (5 vittorie, 6 sconfitte). Ancora tabù il segno X.
 

 

Clicca qui per vedere gli highlights della partita:

 

 



 

 

Condividi