Toro-Genoa: fuori casa i rossoblù sono da retrocessione

0
60

Questa sera Torino e Genoa proveranno a ritrovare i tre punti dopo le brutte sconfitte, rispettivamente, contro Lazio e Empoli, I granata arrivano alla sfida dopo un filotto negativo in cui hanno raccolto solo un punto (in casa contro il Milan) in tre partite. Il Genoa, invece, ha interrotto sabato scorso la sequenza di tre risultati utili consecutivi. 

 

Il Genoa è una delle peggiori squadre per rendimento fuori casa con un solo punto raccolto in cinque partite lontano dal Ferraris. Sonfitte contro Palermo, Fiorentina, Lazio e Empoli e pareggio contro l’Udinese. Un solo gol fatto (su rigore) e sette subiti. Come il Genoa, in termini di punti, hanno fatto solo il Frosinone, il Carpi e i “cugini” della Sampdoria. Un dato statistico molto negativo, compensato dal rendimento casalingo, fatto di tre vittorie e una sola sconfitta contro la Juventus.

 

In generale il Genoa è una squadra che fatica molto a segnare: solo 7 gol fatti. Statistica piuttosto paradossale, se si pensa allo schieramento tattico offensivo proposto quasi sempre da Gasperini. In compenso Perin e Lamanna hanno subito 11 gol, uno in meno del Toro, che però può vantare un attacco da 13 reti. In casa i granata sono ancora imbattuti, dopo quattro gare. 

I rossoblù hanno sempre perso quando si sono trovati in svantaggio al termine del primo tempo (in tre occasioni) e in due occasioni su tre anche quando hanno terminato la prima frazione di gioco in parità. Quella di Gasperini è quindi una squadra che ama esaltarsi sin dai primi minuti. Importante sarà dunque l’approccio alla gara delle due squadre, in particolare dei granata chiamati a un successo davanti al proprio pubblico per vivere al meglio i giorni che portano all’atteso derby di sabato.

Condividi