Toro, recupero ancora amaro: tre punti persi in tre giorni oltre il 90′

0
35

Tre punti persi, in tre giorni, al 94′. È questo il dato amaro che esce dalle ultime partite del Torino. Prima il colpo di testa di Laxalt che ha gelato l’Olimpico, regalando il 3-3 al Genoa, poi la deviazione in scivolata di Cuadrado nella partita che più fa male perdere: il derby. È così che l’ottobre nero del Torino si è arricchito di un’altra sconfitta chiudendosi con una media da retrocessione: solo due punti in cinque partite.

 

Il Toro del primo mese di campionato, capace di conquistare tredici punti in sei giornate, si è squagliato negli ultimi trentuno giorni. A dare il via alla striscia negativa è stato il Carpi, capace di ottenere contro i granata quella che fino ad ora è la sua unica vittoria in serie A. Poi il pareggio con il Milan, a cui sono seguiti il brutto ko a Roma contro la Lazio e il pareggio contro il Genoa. Fino ad arrivare alla partita di ieri allo Juventus Stadium, decisa al 94′. Quella di prendere gol nei minuti finali non è una novità, ma è una brutta abitudine da derby del Toro di Ventura. I numeri anche in questo caso sono impietosi: delle undici reti messe a segno ben cinque sono arrivati nei minuti finali, dall’84’ in poi. A dare il via a questa tremenda abitudine è stato Giovinco, nella prima stracittadina con il tecnico ligure. Un gol però non decisivo, ma che fissò il risultato sul 3-0. Al ritorno invece la beffa si consumò proprio negli ultimi giri di lancette dell’orologio: Vidal all’87’ e Marchisio al 92′ per il 2-0 bianconero. Gli ultimi due gol nelle battute finali sono invece storia recentissima: lo scorso anno Pirlo, quest’anno Cuadrado.

 

È così che l’Halloween più terribile per i tifosi granata si è concretizzato. Il Toro a novembre dovrà tornare sulla strada lasciata nell’ultimo mese. Per farlo Ventura dovrà ora lavorare, oltre che sulla tattica, anche sulla tenuta mentale della squadra per far sì che il muro granata non si sgretoli più come è successo nelle ultime due partita quando mancano solamente pochi secondi al triplice fischio finale.

 

Clicca qui per vedere gli highlights della partita:

 

 

 



 

 

Condividi