Vives, Prcic (e Gazzi). Ventura al lavoro sul centrocampo

0
47

Spera nel recupero Alessandro Gazzi. La caviglia è ancora dolorante, ma il fatto che sia riuscito a sopportare i carichi di lavoro del resto del gruppo lascia intravedere un barlume di speranza che fino allo scorso week end sembrava lontano a venire. Il centrocampista sta provando a stringere i denti, per riuscire a essere convocato nella sfida contro l’Inter e dare a Ventura una possibilità in più in mezzo al campo, dove il sempreverde Vives è costretto agli straordinari e dove Prcic spera, prima o poi, di poter avere una possibilità vera, dopo la ventina di minuti giocati contro la Lazio a risultato ampiamente compromesso.

 

Tre possibilità per Ventura (due e mezzo, giacché per Gazzi il recupero è possibile ma non automatico) in una zona del campo che è stata letteralmente martoriata dagli infortuni, e che ancora adesso conta Obi e Farnerud assenti, oltre ad Acquah altrettanto in bilico (ma anche per il ghanese sembra possibile la chiamata). Tre possibilità, si diceva, che permetteranno all’allenatore di scegliere in maniera diversa come impostare la gara: più muscoli contro un’Inter altrettanto muscolare, o più tecnica, nel tentativo di mandare a rete i compagni?

 

Le valutazioni cominceranno da oggi, dopo la ripresa di ieri infatti la squadra comincerà a lavorare sulla tattica in maniera più approfondita. Il Toro vuole tentare il colpaccio contro l’Inter, per chiudere positivamente prima della pausa un periodo che positivo proprio non lo è stato. E con una difesa in grave emergenza, recuperare qualche elemento in più a centrocampo potrà servire alla squadra a essere meno prevedibile, e offrire meno riferimenti agli avversari.

 

Condividi