Primavera: a Novara per dimenticare la disfatta inglese

0
35

Dopo il 3-0 subito in Inghilterra dal Middlesbrough in Youth League, per il Toro Primavera è già tempo di tornare in campo. Domani, infatti, ci sarà l’ottava giornata di campionato, e i granata saranno di scena sul terreno di gioco del Novara. Alle 11, a Novarello, i ragazzi di Longo vogliono riscattarsi dalla disfatta inglese, e tornare a inseguire il primo posto. Al momento, la Fiorentina dista cinque lunghezze, ma domani ci sarà lo scontro diretto tra viola e Virtus Entella, quindi tra la prima e la seconda in classifica: inutile dire, quindi, quanto sia importante tornare con i tre punti dal derby regionale. Inoltre, ci sarà anche Sassuolo-Juventus, appaiate ai granata nella graduatoria del campionato Primavera.

 

Non sono pochi i dubbi di formazione per Moreno Longo, che sta pensando di dare un po’ di riposo a chi ha disputato, soltanto due giorni fa, la dispendiosa partita contro il Middlesbrough. La difesa non dovrebbe subire grandi cambiamenti, con Zaccagno sempre a difendere i pali della porta granata e la linea a quattro composta dai soliti Carissoni, Auriletto, Mantovani e Procopio. In mezzo al campo, vista la sua esclusione al Riverside Stadium, spazio a Segre, affiancato da uno tra Tindo e Osei. Davanti, rientrerà sicuramente il bomber Debeljuh, attuale capocannoniere del girone A e indisponibile per le gare di Youth League: insieme a lui, il candidato numero uno è Bortoluz. Ed è per quanto riguarda le fasce che Longo non ha ancora sciolto gli ultimi dubbi di formazione. Edera e Zenuni potrebbero godere di un turno di riposo, con Berardi e Candellone pronti a sostituirli. 

Condividi