Ventura: “Belotti? Mi sembrano i discorsi di Sansone”

0
152

Giampiero Ventura commenta la gara persa dal Toro contro l’Inter, nel postpartita all’Olimpico. “Il rammarico è solo per il risultato” esordisce l’allenatore “e faccio i complimenti alla mia squadra. Abbiamo concesso solo una punizione dalla trequarti, senza concedere altro. L’Inter sfrutta molto bene quello che produce, poi abbiamo creato delle situazioni da gol che l’Inter credo non abbia visto nelle ultime cinque partite. Nelle ultime nostre tre gare abbiamo raccolto un punto, e questo ha dell’incredibile perché abbiamo una percentuale esagerata di gol subiti, credo quasi del 98%: col Genoa tre tiri, tre gol; con la Juve tre tiri e due gol; con l’Inter un tiro e un gol. Quindi dobbiamo migliorare sotto questo aspetto e su quello della concretizzazione: produciamo molto ma non segniamo, in questo dobbiamo crescere“.

 

I risultati sono negativi? Sì, in generale, lo sarebbero di più se avessimo l’obiettivo di centrare lo scudetto. L’analisi va fatta a 360°, e aggiungo che, non voglio però che sembri un alibi, abbiamo avuto e abbiamo ancora tanti infortunati o giocatori indisponibili. Leggo di squadre importantissime che ammettono difficoltà con due sole assenze, noi avevamo otto-nove alla volta. Anche queste sconfitte possono essere motivo di esperienza caratteriale: Darmian gioca nel Manchester, e anche lui quando era al Toro a un certo punto del suo percorso vedeva che i risultati non arrivavano. Gli obiettivi si centrano passando da momenti positivi e negativi, questo per noi è negativo ma da un punto di vista numerico, dei punti“.

 

Se io chiedo la prestazione alla squadra, e chiedo una crescita individuale e collettiva, quando facciamo una partita di questo genere (e penso che Mancini dirà che l’Inter ha sofferto) c’è sì l’amarezza del risultato, ma non del modo di giocare. Nel calcio però conta il risultato, oggi è negativo per cui stiamo zitto. Arriverà il momento in cui vinceremo con un solo tiro in porta, qualcuno me lo rinfaccerà e io lo aspetterò al varco (ride, ndr)”.

 

Sulla sostituzione di Belotti: “Mi sembrano i discorsi su Sansone. C’erano anche degli striscioni su di lui, andate a vedere dove gioca ora Sansone. Belotti se lavorerà con questa voglia raggiungerà i suoi obiettivi, quello di vestire la maglia di una squadra importante. Mi sembrano i discorsi fatti per Immobile“.

 

Clicca qui per vedere gli highlights della partita:

 

 

 



 

Condividi