Toro, dopo otto partite i granata perdono l’imbattibilità casalinga

0
43

Dopo cinque partite consecutive senza sconfitte in questo campionato, il Toro ha interrotto la striscia positiva dell’Olimpico sotto i colpi dell’Inter di Mancini. I granata, prima di domenica scorsa, avevano ottenuto tre vittorie, contro Fiorentina, Sampdoria e Palermo e due pareggi contro Milan e Genoa. Ora le uniche squadre imbattute tra le mura amiche sono rimaste il Napoli, la Roma, il Sassuolo e l’Atalanta. Il Toro non perdeva all’Olimpico dalla 34a giornata dello scorso campionato (6 maggio), quando l’autogol di Padelli permise all’Empoli di vincere per 0-1. Otto partite consecutive, se si considera anche il successo in Coppa Italia contro il Pescara.

 

Undici dei quindici punti totali raccolti dai granata in questo inizio di campionato sono arrivati all’Olimpico. Anche contro i nerazzurri, in verità, gli uomini di Ventura avrebbero meritato qualcosa in più della sconfitta. La traversa di Benassi, la disattenzione sul gol di Kondogbia e i miracoli di Handanovic hanno però spostato l’ago della bilancia a favore degli ospiti. Il Toro si conferma comunque squadra difficilissima da affrontare tra le mura amiche e proverà a dimenticare l’ultima sconfitta per tornare a macinare punti davanti al proprio pubblico.

 

Nella passata stagione i granata conclusero il campionato al l’ottavo posto per rendimento casalingo con un bottino di 31 punti, grazie a 8 vittorie, 7 pareggi e 4 sconfitte, 25 gol fatti e 14 subiti. L’avvio fu però molto complicato e il Toro riuscì a vincere la prima partita casalinga solo alla settima giornata contro l’Udinese per 1-0. Sicuramente diverso l’impatto in questa stagione con i granata quasi sempre protagonisti tra le mura amiche. La prossima sfida all’Olimpico sarà contro il Bologna il 28 novembre. Servirà una prova convincente per riconquistare lo stadio: il Toro vuole ritornare a far gioire i propri tifosi.

 

 

Condividi