Longo: ” Un’emozione alzare un trofeo nel nostro stadio”

0
64

È un Moreno Longo visibilmente emozionato quello arriva in zona mista dopo la vittoria dei suoi raggazi. “Prima della partita non ho fatto nessuna dichiarazione che potesse lasciare intendere qualsiasi cosa sugli assenti. Ci siamo dovuti arrangiare per riportare i ragazzi a disputare la partita. Osei ad esempio ha fatto una partita di altri tempi, dimostrando una grandissima disponibilità visto che non doveva giocare. Una vittoria di tutta lasquadra, la rosa è completamente rinnovata, abbiamo giocatori che l’anno scorso hanno disputato campionati con squadre minori, e con la cornice di publico di oggi non era facile. Questo ci può far abbreviare il percorso, ci aiuta a crescere un’esperienza come questa perchè oltre al risultato abbiamo saputo gestire le emozioni”.

 

Se è la vittoria di Moreno Longo? Mi fa piacere essere indicate come qualcuno che ha inciso tanto sui ragazzi perché ho la fortuna di lavorare con uno staff che ha fatto un laoro di gruppo perfetto. Se devo dedicare a qualcuno questa vittoria, la dedico a tutto lo staff tecnico e medico. Purtroppo l’abbiamo pagata cara oggi con due crociati forse rotti anche se spero che le risonanze non diano questi esiti. Sono tutte persone che hanno lavorato nell’ombra ma che hanno fatto un lavoro con i ragazzi eccezionale e soprattutto la dedichiamo al Presidente.

Rispetto allo scudetto sono due emozioni vicine. Se lo scudetto è molto più importante, poter vincere un trofeo nel proprio stadio, con il trasporto di oggi che ci ha aiutato nei momenti di difficoltà, e poter gioire con loro è stato bellissimo.

Il primo tempo abbiamo provato a fare la partita,poi il gol a freddo ci ha fatto accusare il colpo ma siamo riusciti a insistere e abbiamo dimostrato di averne di più di loro. La squadra ha dimostrato di avere voglia, entusiasmo e ha vinto meritatamente. Queste partite non possono che dare entusiasmo. Con il Middlesbrough sappiamo che sulla carta è impossible ma ci giocheremo la nostra partita con tutte le nostre forze”.

Condividi