Primavera domani in campo a Trapani. Scelte quasi obbligate in attacco per Longo

0
107

Dopo il trionfo in Supercoppa Italiana contro la Lazio la Primavera del Torino tornerà in campo domani nell’anticipo della nona giornata di campionato contro il Trapani.

 

Dopo l’1-1 sul campo del Novara la squadra di Longo cercherà di tornare alla vittoria. Per farlo il tecnico granata non potrà però contare sul suo principale marcatore: Gabriel Debeljuh. Il croato, già autore di sei gol in questo campionato, ha subito un grave infortunio al crociato contro la Lazio e dovrà stare lontano dai campi per diverso tempo. Stessa sorte che toccherà ad un altro elemento importante del reparto offensivo: Massimo Martino. Gli infortuni dei due centravanti, che sono andati ad aggiungersi a quello di Gjuci (operato qualche settimana fa al menisco), hanno ridotto all’osso le scelte di Longo per l’attacco. È così che in avanti Longo è quasi costretto ad affidarsi a Leonardo Candellone e ad Elia Bortoluz, che con il suo gol nei tempi supplementari ha consentito a Mantovani di alzare al cielo la Supercoppa.

 

Il Toro occupa al momento il quarto posto in classifica e, considerando che la prossima giornata prevede lo scontro al vertice tra la Fiorentina (prima) e la Juventus (terza con un solo punto in più in classifica dei granata), una vittoria potrebbe avvicinare la squadra di Longo alla vetta della classifica o fargli guadagnare anche almeno una posizione.
Trapani e Torino hanno rispettivamente la peggiore e la migliore difesa del campionato: ventidue gol incassati finora dai siciliani, solo sei da Zaccagno. Sei sono anche le reti che il Trapani è finora riuscito a mettere a segno. Il calcio d’inizio della partita sarà alle 14.30.

 

Prima di partire alla volta della Sicilia, diversi giocatori granata, tra cui il portiere Zaccagno e il terzino Carissoni, hanno lanciato un appello ai tifosi, chiamandoli a raccolta allo stadio per la partita di ritorno del secondo turno di Youth League in programma martedì prossimo all’Olimpico.

 

 

Condividi