La scalata di Percassi: da calciatore a imprenditore di successo

0
138

Antonio Percassi è un imprenditore di successo, presidente della holding Odissea di cui fanno parte, tra gli altri, i famosi marchi di cosmetica KIKO, Madina e Womo e l’Atalanta Bergamasca Calcio. Atalanta di cui è stato, prima che presidente, calciatore dal 1970 al 1977, dopo la trafila nel settore giovanile, nel ruolo di difensore. Tanta cadetteria, ma anche l’esordio in Serie A nella stagione 1972-73, l’unica nella massima serie con la maglia dell’Atalanta. Nel ’77 il passaggio al Cesena, in cui collezionerà solo 2 presenze, a fronte delle 110 con la maglia nerazzurra.

 

Quella con la maglia del Cesena è anche la sua ultima stagione da calciatore. Una vita da calciatore vissuta in difesa, una da imprenditore totalmente all’attacco. Nel 1990, dopo la morte dell’ex Presidente Cesare Bortolotti, acquista l’Atalanta e dà nuovo lustro al settore giovanile con importanti investimenti. L’unico momento di difficoltà arriva nella stagione 1993-1994, nella quale si dimette dopo la retrocessione della Dea in Serie B. Qualche anno di riflessione, in cui si dedica a molti progetti imprenditoriali. Il 4 luglio 2010 la decisione di ritornare alla presidenza dell’Atalanta, subentrando a Alessandro Ruggeri. Un amore, quello per la Dea, che continua dagli anni ’60.

Da calciatore dell’Atalanta a Presidente della sua squadra del cuore e imprenditore di successo: la favola di Antonio Percassi.

Condividi