Atalanta-Torino: Cigarini sfida Baselli

0
75

Dopo la sosta per le Nazionali, il Torino riprenderà il proprio campionato da Bergamo contro l’Atalanta, ancora imbattuta tra le mura amiche. I granata sono chiamati a una prova di carattere per dimenticare il momento di difficoltà e ritornare al rendimento di inizio stagione.

Atalanta-Torino sarà anche la sfida nella sfida tra Cigarini e Baselli. Da compagni di reparto e da concorrenti per una maglia da titolare in quel di Bergamo ad avversari. I centrocampisti hanno vissuto assieme due stagioni complete in cui hanno dovuto spesso combattere per occupare il ruolo di centrale di centrocampo. Una concorrenza che ha permesso a Baselli di crescere tecnicamente e di imparare molto dal più esperto Cigarini.

 

Luca Cigarini. 250 presenze in Serie A, di cui 160 con la maglia dell’Atalanta e 6 in Liga Spagnola. Un bottino di assoluto rispetto per il centrocampista, assoluto protagonista degli ultimi dieci anni del massimo campionato italiano. In questo inizio di stagione ha dovuto fare i conti con un’operazione al ginocchio che l’ha tenuto fuori dai campi per le prime partite. Un recupero graduale, completato con i novanta minuti di San Siro, con la fascia da capitano al braccio. Cigarini è pronto a riprendersi le redini del centrocampo nerazzurro. Domenica vorrà dimostrare all’ex compagno di squadra di essere ancora un gradino sopra. A 29 anni la voglia di essere protagonista è ancora tanta. 

 

Daniele Baselli. Nel Torino, Ventura ha posizionato Baselli nella posizione di interno sinistro di centrocampo. Ruolo che sembra sposarsi meglio con le caratteristiche del gioco e che sta permettendo a Baselli di farsi trovare con maggiore continuità nei pressi della porta avversaria per sfruttare le sue capacità balistiche. Per lui già 11 presenze e 4 reti, record personale in Serie A. Baselli con il lavoro nel ritiro estivo ha convinto Ventura sulle sue potenzialità ed è diventato un punto di riferimento imprenscindibile nell’undici granata. Nonostante la giovane età, la classe e l’intelligenza sono quelle dei grandi. Domenica vorrà vincere il duello con Cigarini per dimostrare ancora una volta che l’allievo può superare il maestro.

Condividi