Ventura: “Il contratto? Orgoglioso di entrare nella storia”

0
100

Soddisfatto Giampiero Ventura: “Siamo venuti qui consapevoli che proponendo calcio prima o poi avremmo raccolto qualcosa. Abbiamo creato molto e subito pochissimo: faccio i complimenti ai ragazzi, non erano una partita facile. Non oso pensare se avessimo perso oggi cosa sarebbe successo, e ci poteva stare contro un’Atalanta che in casa ha vinto quattro partite su cinque”. 

Ancora sulla gara: “Buon approccio, certamente., Siamo venuti a Bergamo contro una squadra in salute, che ha messo in grande difficoltà per ultimo il Milan. Eravamo reduci da tre partite particolari: col Genoa abbiamo perso due punti oltre il novantesimo, lo stesso con la Juve quando abbiamo perso un punto, prima di subire il pari. L’Inter ha fatto un tiro e un gol”.  

Sugli infortuni: “Abbiamo perso tanti giocatori nelle ultime settimane, almeno sei o sette oltre a Maksimovic, in più abbiamo buttato via punti in maniera stupida. La squadra non ha mollato un secondo e loro dovrebbero essere orgogliosi di quel che hanno fatto”. 

 

Sui veterani: “Giocatori come Bovo, Vives, Molinaro, aiutano i giovani nell’inserimento: possono sbagliare, ma non tradiscono mai”. 

Sul rinnovo del contratto: “Difficile stare tanti anni in una società, a Torino in particolare, ma è stata una verifica importante, abbiamo fatto una ottima campagna acquisti per raggiungere certi obiettivi. Gli stimoli arrivano se ti senti coinvolto, ed è questo il caso. Mi dicono che fra una partita batterò il record di gare consecutive su questa panchina, più di Radice o Mondonico, è logico che io sia orgoglioso”. 

 

“Col Bologna sarà una partita importantissima, troveremo una squadra in grandissima salute”. 

 

 

Clicca qui per vedere gli highlights della partita:

 

 



 

Condividi