Torino-Bologna 1-0: “Picchia per noi Giacomo Ferri”

0
223

Fra gli idoli del popolo granata compaiono alcuni fra i più grandi giocatori che il calcio possa conservare a memoria perenne. Miti come Valentino Mazzola, Giorgio Ferrini e Paolo Pulici, geni come Gigi Meroni e Claudio Sala, fenomeni come Junior e Gigi Lentini, prodigi come Zaccarelli e Cravero. E poi tanti tanti tanti altri.

 

Eppure in Maratona campeggia tuttora un totem dai piedi magari non troppo educati ma dal carisma infinito, un uomo che ha sposato il granata a vita, facendo il giocatore, l’educatore, l’allenatore, il dirigente. Si tratta di Giacomo Ferri, classico numero 4 di un’epoca di calcio che non esiste più; eppure quel mediano che non mollava mai ha indossato in poche circostanze anche la maglia di Valentino Mazzola. Ferri giocò con il numero 10 sulle spalle al suo debutto davanti alla Maratona: è la “prima” casalinga del campionato 1981/82, contro il Bologna, e non è una partita come le altre. Se il Grande Torino vanta tuttora il primato irripetibile di portare dieci granata su undici in Nazionale, il Toro di Giacomini portò in serie A dieci Filadelfia su undici. Che poi, a partita in corso, diventarono dodici su tredici, tenendo in considerazione anche le sostituzioni. Ma quando, al 25’ della ripresa, Giacomini toglie l’estraneo olandese Van De Korput e inserisce Sclosa, i Filadelfia in campo sono undici su undici. E poi c’è Pulici che è sempre Pulici. Aveva già compiuto trentun’anni, ma era ancora e sempre Puliciclone: come a metà ripresa quando riceve palla da Sclosa, cerca un compagno libero, trova un varco ed esplode il leggendario mancino segnando il gol della vittoria e beffando quello Zinetti che oggi fa il preparatore dei portieri granata. E Ferri? E’ intimorito. Per un cuore granata come lui non basta avere le spalle larghe per non percepire il peso della maglia di Valentino. D’altra parte Giacomo quel giorno ha soltanto ventidue anni e disputa soltanto la seconda di 266 partite con il Toro. “Picchia per noi Giacomo Ferri”.

TORINO – BOLOGNA 1-0 (0-0)
RETI: 33’ st Pulici.
TORINO: Terraneo, Cuttone, Danova, Van De Korput (25’ st Sclosa), Zaccarelli, Beruatto, Mariani (1’ st Bertoneri), Salvadori, Dossena, Ferri, Pulici. A disposizione: Copparoni, Bonesso, Francini. All. Giacomini.
BOLOGNA: Zinetti, Benedetti, Fabbri, Paris, Mozzini, Zuccheri (25’ st Cecili), Chiorri, Pileggi, Chiodi, Baldini (al 33’ st Mancini), Colomba. A disposizione: Boschin, Marocchi, Sali. All.: Burgnich.
ARBITRO: Mattei di Macerata.
NOTE. Spettatori: 25 mila .

 

 

Condividi